Dal 4 agosto al 30 settembre

Firenze: apre «Flower», spazio estivo a Piazzale Michelangelo con concerti gratis

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Il chitarrista americano Kurt Rosenwinkel

Il chitarrista americano Kurt Rosenwinkel

FIRENZE – S’inaugura giovedì 4 agosto un nuovo spazio estivo al Piazzale Michelangelo. Il nome è un acronimo anglicizzante, Flower (For Living On a Wonderful Ecological Resource), ed ha nome inglese ma componenti italiani (del resto, lo sponsor è la nostrana Mukki) l’Associazione Art in progress che ha ideato il progetto insieme ai partner Controradio, Giunti Editore, amblé e Easy living.

Sono previsti concerti gratuiti, presentazioni di libri e, ovviamente, cibo. L’allestimento del nuovo spazio è stato curato dall’architetto Livia Mantovano, che si è servita di oggetti di modernariato: tavoli e sedie sono diversi l’uno dall’altro. Il palco è una semplice pedana in legno in posizione strategica per sfruttare il panorama; al centro dell’allestimento, circondato da piante, sarà presente una struttura compatta rivestita in legno che funzionerà come punto di ristoro. Sarà aperto dalle 10 a mezzanotte.

Finora il piazzale Michelangelo, inserito nei luoghi dell’Estate Fiorentina come la novità 2016, era rimasto senza eventi: il bando lanciato dal Comune per animare il luogo simbolo della città era andato deserto. Poi è stata trovata una soluzione in extremis con un secondo avviso pubblico.

Il programma di Flower è diviso in varie rassegne (musica, teatro e incontri) e presenta 35 eventi, quasi tutti i giorni, fino al 30 settembre.

La parte musical/teatrale, curata da Riccardo Ventrella, punteggerà il mese di agosto. La rassegna «Jazz dopo il tramonto» allineerà molti artisti della scena locale che presenteranno progetti nuovi: dal pianoforte di Alessandro Galati alla tromba di Fabio Morgera, dalla voce di Anna Granata al sax di Dario Cecchini.

L’apertura del 4 agosto è col trio di Kurt Rosenwinkel, importante chitarrista americano. Particolare anche l’appuntamento del 10 agosto col quintetto di Bruno Santori, già tastierista dei Daniel Sentacruz Ensemble e più volte direttore d’orchestra a Sanremo, che qui mescolerà jazz e canzone italiana.

All’interno del programma musicale la rassegna “Ed io tra di voi” rappresenterà un momento “intimo” di confronto musicale di un cantante con la chitarra alle prese col pubblico, che può richiedere di suonare canzoni come se fosse a una festa in casa. Protagonisti ad oggi confermati Massimiliano Larocca, Gianfilippo Boni, Nicola Pecci ed altri. Per il teatro, invece, c’è la rassegna “Letti con vista”, con attori fiorentini intenti a leggere tra le righe di autori che gravitano intorno al mondo dell’umorismo (Collodi, David Sedaris, Dino Buzzati, Paolo Villaggio: proprio con l’inossidabile Fantozzi letto da Simone Faloppa inizierà la rassegna il 5 agosto; seguiranno Lorenzo Degl’Innocenti, Alessio Martinoli e Alessandro Riccio).

Controradio curerà la rassegna “This is Florence! Talk (Radio) Show”, le storie della città fra passato, presente e futuro, stimolate dai giornalisti di Controradio e raccontate dalla viva voce dei personaggi che la animano, dal vivo e in diretta radiofonica. In calendario un focus sull’arte contemporanea coi direttori dei musei fiorentini; le storie di Firenze attraverso l’aneddotica, fra dialetto fiorentino e italiano con l’Accademia della Crusca; il cibo a Firenze fra tradizione e innovazione (dai trippai ai cuochi stellati); i 50 anni dall’alluvione; i 90 anni della Fiorentina (con Giunti Editore). Controradio curerà inoltre la rassegna “Con il dito puntato”. Dal piazzale Michelangelo l’ospite della serata punterà il dito verso i capolavori della città: un racconto/reading realizzato da illustri personaggi che si sono occupati dei luoghi che raccontano, dall’architetto Francesco Gurrieri che parlerà della cupola del Brunelleschi, allo storico dell’arte Antonio Natali (a lungo direttore degli Uffizi), al priore Bernardo Gianni (Chiesa di San Miniato), al Rettore dell’Università Luigi Dei (Tempio Ebraico), allo chef Fabio Picchi (quartiere di Sant’ Ambrogio) con Giunti Editore.

Giunti Editore organizza la rassegna “Racconti di fine estate”, in cui autori importanti si raccontano al pubblico attraverso i loro libri su temi di scienza, musica, attualità e molto altro. Dallo scienziato Stefano Mancuso, che illustra i risvolti più affascinanti della neurobiologia vegetale, a Riccardo Bertoncelli, uno dei narratori più autorevoli della scena rock e jazz del Novecento; da Sergio Staino, con il suo romanzo a fumetti di satira politica, a scrittrici come Simona Sparaco (che dialogherà con Massimo Gramellini) e Catena Fiorello (che dialogherà con Rita Dalla Chiesa); dall’incontro con Lucia Bacciottini, su come vivere green, a quello con Antonio Fusco, funzionario di polizia, sulle tecniche investigative tra fiction e realtà.

Il punto di ristoro di Flower sarà gestito da “amblè” e punta sui prodotti naturali a km zero e le preparazioni estemporanee. La plastica sarà bandita, con utilizzo di packaging riciclato e riciclabile”.

Un rendering del nuovo spazio estivo

Un rendering del nuovo spazio estivo

 

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.