La decisione dell'Autorità per l'energia

Bollette: dal 2017 saranno calcolate sui consumi effettivi e non sulle stime

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

Luce-e-gas

ROMA – Dal gennaio 2017 bollette con meno stime e sempre più consumi effettivi, grazie sia a tentativi di lettura più frequenti, con la registrazione di quelli non andati a buon fine, sia a nuove misure per la diffusione dell’autolettura. Sono alcune tra le principali novità approvate dall’autorità in tema di fatturazione di periodo valide per tutti i clienti domestici e piccoli consumatori del settore elettrico e gas, con l’obiettivo di migliorare il processo di fatturazione, rendendolo sempre più coerente ai reali consumi. E’ previsto l’obbligo di emissione della bolletta entro 45 giorni dall’ultimo giorno fatturato (o altro termine indicato nel contratto di mercato libero), pena indennizzi automatici crescenti a favore dei clienti fino a 60 euro, nuove regole per la riduzione delle fatture miste (cioè con letture effettive e stimate insieme), rateizzazione obbligatoria per il venditore – anche nel mercato libero – nei casi di importi anomali o di mancato rispetto della periodicità di fatturazione. Le nuove garanzie saranno valide per i regimi di tutela, per la Tutela simile e per il mercato libero (in questo caso con alcune possibilità di deroga) e si sommano agli interventi già approvati dall’Autorità per la fatturazione di chiusura, entrati in vigore lo scorso giugno, ora ricompresi nel Testo integrato in materia di fatturazione.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.