C'è chi non rispetta questa città

Firenze: turista urina nel cortile di Palazzo Vecchio. Inseguito e multato. Un altro sale sulla tartaruga di Fabre

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Firenze, Palazzo Vecchio

Firenze, Palazzo Vecchio

FIRENZE – Forse non ha capito bene dove si trovava. Fatto sta che un turista ungherese ha provato a nascondersi dietro il portone del cortile della Dogana, in Palazzo Vecchio, per urinare, ma le vigilesse in servizio lo hanno colto in flagrante e multato. E’ successo ieri sera, 9 agosto intorno alle 22. Durante il controllo dei cortili per l’apertura serale del museo, una vigilessa si è accorta dell’uomo che, in un angolo del cortile, seminascosto dal portone, stava espletando le sue necessità. Alla vista della vigilessa, l’uomo si è subito ricomposto ed è fuggito verso la vicina via de” Cimatori, dove è entrato in un ristorante, andando a nascondersi in bagno.

Ma la vighilerssa, insieme ad una collega, lo ha raggiunto, fermato e accompagnato nella sede del Corpo di Guardia di Palazzo Vecchio dov’è stato identificato (ha 51 anni) e sanzionato in base al regolamento di Polizia Urbana con una multa da 400 euro. Le agenti hanno anche multato un 25enne inglese, salito sulla tartaruga di Jan Fabre in piazza della Signoria: per lui, dopo l”identificazione, una sanzione amministrativa di 160 euro per aver violato il regolamento di polizia urbana.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.