Anticipato alle 19 l'inizio dei concerti

Montisi (Siena): il 19 agosto si inaugura «Solo Belcanto» con Chris Merritt

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Il tenore americano Chris Merritt, star della terza edizione di «Solo Belcanto»

Il tenore americano Chris Merritt, star della terza edizione di «Solo Belcanto» a Montisi

FIRENZE – Dal 19 al 27 agosto a Montisi, paese nel cuore della più bella campagna senese, si terrà la terza edizione del festival «Solo Belcanto» al Teatro della Grancia, grazioso teatro all’italiana in miniatura dotato di soli 60 posti e fondato a fine Ottocento da Rosa Mannucci Benincasa.

Come nelle passate edizioni, ci sarà un artista “in residence” di fama mondiale ad aprire la serie dei concerti e a tenere una master class di canto. Dopo Marina Comparato (2014) e Roberto De Candia (2016, quando il festival fu aperto nientemeno che da Jessica Pratt), è la volta del tenore americano Chris Merritt, belcantista di lungo corso, uno dei non moltissimi specialisti dei ruoli tenorili nel Rossini serio. A lui è affidato il concerto inaugurale intitolato «Una voce per il Belcanto», con l’accompagnamento della pianista Beatrice Benzi.

Con l’edizione 2016 del festival prende avvio un progetto triennale dedicato ai Senesini, i grandi castrati solo belc1settecenteschi che nacquero a Siena: il mezzosoprano Laura Verrecchia, accompagnata da Davide Cavalli, rievocherà la figura di Francesco Bernardi, il Senesino, che fu amico di Händel e interpretò tante sue opere. A Siena ebbe i Silvia Dalla Benettanatali anche il soprano Marietta Piccolomini, famosissima «Traviata» degli anni Cinquanta dell’Ottocento, la prima a interpretarla in terra di Francia e d’Inghilterra, molto acclamata dal pubblico anche nei ruoli donizettiani: Silvia Dalla Benetta e Michele D’Elia ne riproporranno alcuni cavalli di battaglia. Il concerto di chiusura del Festival, che vedrà protagonisti il basso Andrea Mastroni e Gianni Fabbrini, è dedicato alle “voci del diavolo”. 

Il borgo di Montisi

Il borgo di Montisi

«Si rinnova l’utopia di un progetto culturale che coniuga arte, musica, storia, ambiente e paesaggio», spiega il Direttore artistico del Festival, Giovanni Vitali, che ne è stato ideatore insieme a Silvia Mannucci Benincasa. «Abbiamo iniziato quasi per scommessa e ora in molti guardano al nostro Festival con simpatia, entusiasmo e stima: questo ci riempie d’orgoglio e di senso di responsabilità. Nel minuscolo Teatro della Grancia ascolteremo artisti di fama internazionale che ogni estate raggiungono il meraviglioso borgo di Montisi, tra le Crete Senesi e la Val d’Orcia, per fare musica in un’atmosfera davvero particolare. Siamo molto grati a questi cantanti e pianisti che con generosità partecipano al Festival credendo in un progetto nato esclusivamente dalla passione per l’arte, la musica e il canto».

L’edizione 2016 è dedicata alla memoria del grande critico musicale Giorgio Gualerzi, uno dei più grandi studiosi della storia della vocalità, scomparso a Torino lo scorso 20 luglio, che ebbe parole di caloroso incoraggiamento per gli organizzatori all’epoca della prima edizione di «Solo Belcanto».

Chris Merritt terrà anche una master class di canto cui parteciperanno dodici giovani provenienti da Italia, Spagna, Svezia, Polonia e Brasile. Ad accompagnarli saranno i pianisti Beatrice Bartoli e Fabio Maggio.

I concerti inizieranno tutti alle ore 19 per consentire al pubblico di terminare la serata gustando le molte prelibatezze eno-gastronomiche della zona o di rientrare per tempo in città. Da quest’anno il concerto dei giovani partecipanti alla master class sarà aperto gratuitamente a tutti e offerto così ai residenti e agli ospiti che nel periodo estivo soggiornano a Montisi e nei dintorni. Una nuova collaborazione con Anbima porterà a Montisi le bande musicali toscane, a cominciare dalla storica Filarmonica “G. Verdi” di Asciano, fondata nel 1818, quando Rossini trionfava al San Carlo di Napoli.

I biglietti si possono acquistare anche online (ultimissimi posti per il concerto inaugurale) attraverso la piattaforma Eventbrite. L’evento si autofinanzia col crowdfunding, che ancora prosegue all’insegna del motto “Gutta cavat lapidem” (La goccia scava la roccia).

Tutte le informazioni sui concerti del Festival, come raggiungere Montisi e dove alloggiare se si vuole passare una piccola vacanza musicale (fin dalla prima edizione gli abitanti del borgo si sono fatti estremamente collaborativi nell’accoglienza), sono reperibili sul sito www.solobelcanto.it.

 

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.