La scoperta nella sala colloqui

Firenze, arrestata a Sollicciano: aveva droga nascosta nelle parti intime per consegnarla a un detenuto

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Carcere di Sollicciano, troppi detenuti

Carcere di Sollicciano,

FIRENZE –  L’hanno scoperta in sala colloqui. E quindi arrestata. Si tratta di una donna che voleva introdurre droga nel carcere di Sollicciano per consegnarla a un parente, sfruttando i momenti di incontro coi familiari. Lo stupefacente era nascosto nelle parti intime. Se ne sono accorti gli agenti di polizia penitenziaria che hanno proceduto all’arresto della donna, un’italiana, accusata di aver tentato di introdurre in carcere la droga. Del fatto dà notizia il segretario regionale della UilPa – Polizia Penitenziaria, Mauro Lai.

Lo stupefacente, viene spiegato, nonostante fosse ben celato nelle parti intime, non è sfuggito all’acutezza del personale che lo ha rinvenuto, sequestrandolo tempestivamente. All’intervento ha collaborato il gruppo cinofili della guardia di finanza.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.