L'amministrazione viene incontro alle richieste dei commercianti

Firenze, tasse: sgravi Tari per le attività economiche danneggiate dai cantieri della tramvia

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

tramvia

FIRENZE – Nuovi criteri per il calcolo delle percentuali di sgravio Tari e modalità semplificate per poterne usufruire. Sono le novità contenute nella delibera sugli agevolazioni alle attività economiche interessate dai cantieri delle linee 2 e 3 della tramvia che ha avuto ieri il via libera della giunta di Palazzo Vecchio.
“Con questa delibera – ha spiegato l’assessore al Bilancio Lorenzo Perra – abbiamo ridefinito le strade sulla base dell’evoluzione dei cantieri, sia quelle direttamente interessate dai lavori che quelle indirettamente coinvolte perché presentano limitazioni alla viabilità derivanti dalla presenza dei lavori nelle vie limitrofe. Vengono inoltre ridefinite le percentuali di sgravio e portate al 100% per ogni giorno di presenza di cantiere per le attività economiche sulle strade chiuse, anche quelle collaterali. A questi soggetti – ha proseguito Perra – verrà automaticamente riconosciuto lo sgravio con un ‘meno’ nella bolletta di conguaglio che sarà inviata a settembre. Come avevamo comunicato, quindi, gli sgravi Tari saranno riconosciuti di diritto dal Comune di Firenze e non più su richiesta degli interessati”.
I nuovi criteri prevedono per le strade o piazze con chiusura veicolare (anche solo della carreggiata) l’abbattimento del 100%, mentre per quelle con riduzione di accessibilità l’abbattimento sarà del 60%. Per le strade e piazze collaterali al tracciato delle linee in costruzione l’abbattimento sarà del 100% in caso di chiusura (anche solo della carreggiata) e del 30% in caso di cantiere o viabilità alternativa che comporta una riduzione di accessibilità.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.