Accertamenti anche con rogatorie estere

Monte dei paschi: chiusa l’inchiesta sulla presunta banda del 5%. Notificati 13 avvisi di conclusione d’indagine

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

tuscan-branch-banca-monte-dei-paschi-di-siena-spaSIENA – Chiuso dalla procura il filone di indagini sulla presunta banda del 5%, nato da una costola dell’inchiesta su Mps: 13 gli avvisi di conclusione indagini notificati. Associazione a delinquere transnazionale, finalizzata a più delitti di truffa aggravata a danno del patrimonio di Banca Monte dei Paschi di Siena, è l’ipotesi d’accusa contestata a Gian Luca Baldassarri, ex capo area finanza di Mps, e ad altri 12.

Gli accertamenti, anche con rogatorie estere (Lussemburgo, San Marino, Singapore, Gran Bretagna e Svizzera), hanno permesso di ipotizzare due associazioni per delinquere transnazionali partecipate da personale dell’istituto. Il primo “sodalizio criminoso” cui “prendevano parte anche titolari del broker inglese Enigma era per garantire a quest’ultimo un lucro in sicuro danno di Mps – spiega la procura- pilotando il prezzo”. L’altra associazione, sostiene sempre l’accusa, prevedeva la partecipazione di un introducing broker elvetico, Lambda Securities, che indirizzava Mps in operazioni in equity concluse con Credit Agricole Luxemburg

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.