Ai poadroni di casa il trofeo Naranja

Fiorentina battuta anche a Valencia: 2-1. Non basta un gran gol di Bernardeschi. Borja Valero si fa male a un ginocchio: salterà la Juve

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa

IMG_2187VALENCIA – Ahi, ahi Fiorentina: quinta sconfitta consecutiva a Valencia (dopo Cesena, Celta, Bayer Leverkusen e Schalke 04). Ma soprattutto serio infortunio a Borja Valero: si teme la distorsione a una caviglia. Rischia di saltare la prima partita di campionato a Torino con la Juve. Brutta, brutta tegola. Una serataccia. Non tanto perché il Valencia, padrone di casa,  già avanti con la preparazione, segna a 4′ dalla fine aggiudicandosi la partita e il trofeo Naranja, che vale come coppa estiva, ma soprattutto, oltre all’infortunio a uno dei pilastri della formazione viola, la partita dice che la squadra, a una settimana  campionato,  è brillante per mezz’ora o poco più. Poi arranca. Ma soprattutto lascia molto a desiderare in difesa. E pensare che la partita si era subito messa. Perché al 6′ Borja Valero incrocia con Rossi che entra in area e attende l’arrivo di Bernardeschi dall’altra parte del campo, pallonetto per il compagno. Che stoppa bene e lascia partire un tiro sul secondo palo per un fantastico gol. Che sia la volta buona? Lo stadio Mestalla ammutolisce. E il Valencia cambia passo. Al 20′ è già pareggio. Gol di Rodrigo su incredibile errore di Tatarusanu e Astori. Il portiere tergiversa a rimettere il pallone in gioco, alla fine passa la palla ad Astori dentro l’area, passaggio all’indietro troppo corto del difensore viola e ne approfitta Rodrigo che si avventa sul pallone e mette dentro senza problemi.

La partita della Fiorentina finisce praticamente qui. Centrocampo e difesa annaspano. Paulo Sousa cerca di correggere gli errori in corsa, ma sono gli spagnoli a entrare decisamente in partita. Finiscono il primo tempo in avanti. Viene annullato un gol annullato ai padroni di casa. Che attaccano senza soluzione di continuità. I viola soffrono. E al cronista viene un brutto pensiero: quanto soffriranno sabato 20 agosto contro la Juve? Il rischio è che soffrano molto anche i tifosi. Soprattutto loro.

Il Valencia domina ma non passa. Si affaccia l’ipotesi di giocarsi il trofeo Naranja ai rigori. Ma l’ennesimo svarione difensivo della Fiorentina risolve tutto. Gol di Mir, che centralmente buca la difesa e anche Tatarusanu.  Tutti i calcoli sui rigoristio saltano. La partita finisce qui. Appunto con l’ennesima sconfitta della Fiorentina. Paulo Sousa ha pochi giorni per allestire una squadra decente, da campionato. Ma servirebbero anche due difensori. Arriveranno? Mentre si spengono le luci nello stadio Mestalla, comincia il conto alla rovescia per Torino. E l’allenatore deve anche fare pensare a quale Fiorentina mandare in campo senza Borja Valero. Brutta serata, in tutti i sensi. Auguriamoci che il clima da competizione, e gli stimoli che una partita come quella del 20 agosto stimolino squadra e tecnico. Occorre un miracolo? Bè, qualcosa di prodigioso sì.

Tabellino

VALENCIA: Ryan (nel st dal 1′ Diego Alves), Ruben Vezo, Perez, Alcacer (nel st dal 17′ Rafa Mir), Parejo, Gaya (nel st dal 1′ Lato), Rodrigo M. , Medran, Montoya (nel st dal 1′ Joao Cancelo), Mina, Abdennour. All. Paco Ayestaran

FIORENTINA: Tatarusanu; Tomovic, Astori, Gonzalo; Bernardeschi (nel st dal 25′ Diks), Vecino (nel st dal 44′ Chiesa), Badelj (nel st dal 25′ Sanchez), Alonso; Borja Valero (nel st dal 10′ Mati Fernandez); Rossi (nel st dall’1′ Ilicic), Kalinic (nel st dal 25′ Zarate). All Sousa

ARBITRO: Martinez Munuera

MARCATORI: nel pt al 6′ Bernardeschi, al 20′ Rodrigo; nel st al 41′ Mir

Espulso: Gonzalo Rodriguez per doppia ammonizione

Ammoniti: Tomovic, Perez, Diks

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Visti i risultati delle amichevoli, in special modo come gioca la difesa, consiglierei ai giocatori di evitare passaggi al portiere, ma di buttare il pallone direttamente in tribuna.
    Seguitando di questo passo diventa probabile che ci possa lottare con l’Empoli per un posto in zona salvezza.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.