Una vita dedicata al giornalismo

Morto Ettore Bernabei, aveva 95 anni. Era in vacanza all’Argentario. Fu direttore generale della Rai dal 1961 al 1974

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Cultura, Economia, Politica

Stampa Stampa
Ettore Bernabei, direttore generale della Rai dal 1961 al 1974

Ettore Bernabei, direttore generale della Rai dal 1961 al 1974

MONTE ARGENTARIO – Se n’è andato un pezzo di storia della Rai, dei tempi della Democrazia Cristiana. E’ infatti morto a 95 anni, mentre era in vacanza all’Argentario, Ettore Bernabei, che aveva diretto l’ente radiotelevisivo dal 1961 al 1974. Era stato un uomo voluto e nominato da Amintore Fanfani. Nato a Firenze il 16 maggio 1921, Bernabei era un cattolico praticante, padre di 8 figli, aveva dedicato la vita al giornalismo, la sua prima e grande passione.

Direttore de “Il giornale del Mattino” di Firenze, dal 1951 al 1956, passò poi alla direzione de “Il Popolo”, organo della Democrazia Cristiana. Da dove fece il gran salto, appunto per volontà di Fanfani, alla direzione generale della Rai. Interpretò il ruolo come una missione: diceva che gli italiani dovevano essere educati e aiutati a crescere e che la Rai aveva gli strumenti giusti per farlo. Poi fu a capo di Italstat e, da ultimo, fu produttore tv con la Lux Vide. Era molto vicino al Vaticano. Tra i suoi libri “L’uomo di fiducia”.

Uno dei figli, Luca, ha raccontato così gli ultimi istanti di vita di Ettore Bernabei: «Papà si è spento serenamente, in un luogo che amava tanto, dove gli piaceva riunire la famiglia. Era a tavola e fino a oggi pomeriggio aveva parlato di politica e di economia. Se  n’è andato tranquillo, pronto a questo momento».

Tag:, , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.