Il piano predisposto dalle Autorità

Firenze, sicurezza: a ferragosto 100 uomini sorvegliano la città

di Paolo Padoin - - Cronaca

Stampa Stampa

militari firenze

FIRENZE – Periferie vuote ma strade del centro invase dai turisti, molti in coda davanti ai musei aperti, anche per cercare un po’ di fresco. Sugli ospiti e sui pochi fiorentini rimasti in città l’occhio discreto ma costante delle forze dell’ordine coadiuvate dai militari. Oltre un centinaio gli uomini nelle strade, nelle stazioni e nei pressi dei cosiddetti obiettivi sensibili a Firenze nel periodo di Ferragosto.

Polizia, carabinieri, finanzieri e militari, forse cresciuti nel numero (ma cifre ufficiali non vengono fornite) dopo gli ultimi allarmi, sono comunque diventati una presenza non ingombrante, anche se i controlli non mancano. Tutto il contrario rispetto al giorno del loro dispiegamento quando i soldati, con i mitra spianati, vicini alla cattedrale di Santa Maria del Fiore erano pure un’attrazione da fotografare. Del resto in Duomo e negli altri musei più importanti gli stessi metal detector da tempo non sono più una novità.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.