Il sindacato Sap fa il punto per la Polizia di Stato

Sicurezza: guerra al terrorismo frenata dai tagli lineari per le Forze dell’ordine

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa
polizia_panne

Una volante soccorre i colleghi rimasti in panne

ROMA – L’Isis minaccia ancora l’Italia ma noi, invece di investire in sicurezza, continuiamo a tagliare le spese per le nostre forze dell’ordine alle prese con armi ed equipaggiamenti ormai vecchi e organici insufficienti. Afflitte dai cosiddetti tagli lineari. Il Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), sfidando le alte sfere burocratiche dell’Interno, ha snocciolato – settore per settore – carenze, spese e tagli. Ecco le principali, con le osservazioni del sindacato.

ORGANICO – Nel 20 12 erano già 2.000 gli agenti in meno a Roma, 1.000 a Milano, Napoli e Palermo, 500 a Torino e Bari, 300 a Bologna e Firenze. Nella Polizia di Stato c’è una carenza di organico di 17.000 operatori e mancano all’appello 12.000 Ispettori e 7.000 Sovrintendenti. Senza contare l’invecchiamento degli organici: i 12.000 agenti che ogni giorno pattugliano le nostre strade hanno un’età media di 47 anni.

DIVISE – Dai 90 milioni di euro per le uniformi stanziati nel 1992 si è passati ai 15,8 del 2014. Un taglio impietoso e continuo, che costringe spesso i poliziotti a provvedere a spese proprie per mantenere il decoro necessario.

TELECOMUNICAZIONI – Mentre si stanziano 150 milioni di euro per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica, si prospetta la chiusura di 70 uffici di Polizia Postale e delle Telecomunicazioni.

CASCHI – Quanto ai caschi da moto per la Polizia Stradale, in molti reparti ne hanno in dotazione non uno per ogni operatore ma solamente due per reparto, stesse taglie per tutti. Vediamo qualche esempio toscano. A Venturina e Cecina, in provincia di Livorno, ci sono solo due soli caschi in ogni reparto, indossati da dieci agenti per ogni distaccamento. A Pistoia si usano gli stessi caschi consegnati nel 1990, mentre a Massa con i caschi ventennali ci si fa anche ordine pubblico.

VOLANTI – E’ storia vecchia: macchine che arrivano a percorrere anche 300mila chilometri. Le nuovissime e tecnologiche Seat Leon con motore Golf, arrivate l’estate scorsa direttamente dalla Spagna a rinforzare il parco auto, vennero consegnate con la livrea 113, ormai prossima alla sostituzione con il 112, scelto come numero unico europeo per le emergenze.

RIORDINO DELLE CARRIERE – Negli ultimi anni sono stati scalati dal bilancio 251 milioni per il riordino delle carriere di cui 13 milioni del 2012-2013, 119 milioni per il 2014, 119 milioni per il 2015, sottratti 50 milioni dalla cassa per la Mutualità dei dipendenti pubblici, finanziata con la trattenuta dello 0.35% dallo stipendio, bloccate le indennità di vacanza contrattuale legata a parametri inflattivi sfavorevoli al personale dal 2014.

PULIZIE – Circa 1.800 presidi di Polizia, tanti sono in Italia i commissariati, le questure, le specialità, i reparti mobili e prevenzione crimine, vengono puliti con meno della metà dei soldi con i quali viene tirata a lucido la sola Camera dei deputati. Dati alla mano, nel biennio 2011/2012, per lavare e spolverare pavimenti e scrivanie di tutte le strutture in uso alla Polizia di Stato (5.179.266 mq di superficie totale), il Ministero degli Interni ha bandito una gara con base d’asta al ribasso pari a circa 25milioni di euro, da dividere nei due anni. Contemporaneamente la Camera dei deputati (60mila mq in tutto) preventivava una spesa di 7.720mila euro per il 2011 e di 7.730mila euro per l’anno successivo.

Tag:, , , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.