Il Settebello battuto in semifinale dalla Serbia

Olimpiadi Rio 2016: Argento per Nicolai-Lupo nel beach volley. Oro per Bolt nei 200 metri piani

di Paolo Padoin - - Cronaca, Primo piano, Sport

Stampa Stampa

Italy's silver medallists Paolo Nicolai and Daniele Lupo celebrate on the podium at the end of the men's beach volleyball event at the Beach Volley Arena in Rio de Janeiro on August 19, 2016, during the Rio 2016 Olympic Games. / AFP PHOTO / Leon NEAL

RIO DE JANEIRO – Abbiamo ricominciato a guadagnare qualche medaglia nelle Olimpiadi di Rio 2016, dopo due giorni di digiuno che hanno permesso alla Francia di superarci. Un argento dal beach volley, mentre si infrange contro il muro serbo il sogno di finale della pallanuoto maschile, che comunque giocherà per il bronzo contro il Montenegro. Storica impresa di Usain Bolt che vince anche i 200 m, per le terza volta in tre Olimpiadi.

BEACH VOLLEY – È d’argento la medaglia di Paolo Nicolai e Daniele Lupo, battuti 2-0 nella finale dell’Arena Copacabana dai brasiliani Alison Cerutti e Bruno Schmidt, guadagnano la medaglia d’argento nel beach volley. Niente da fare contro i campioni del mondo brasiliani, che oltretutto giocavano in casa, più forti specie con i muri di Alison. Ma gli azzurri se la sono giocata almeno fino a due terzi del secondo set. Gli azzurri sono stati sconfitti in due set (19-21, 17-21). Con questo argento saliamo a 24 medaglie di cui 8 d’oro, 10 d’argento e 6 di bronzo.

7BELLO – Il Settebelo esce sconfitto dalla semifinale olimpica contro la Serbia e dice addio al sogno della medaglia d’oro. I ragazzi di Sandro Campagna hanno pagato un inizio molto negativo in fase realizzativa, con diverse superiorità numeriche non sfruttate, mentre gli avversari, per contro, sono partiti fortissimo, portandosi sul 6-0 a metà secondo tempo. A quel punto c’è stata una reazione, ma che si è inevitabilmente rivelata tardiva. L’Italia ha chiuso in crescendo la quarta frazione, rendendo più dolce una sconfitta che rischiava di essere molto severa.

boltBOLT – Bolt vince anche i 200 m senza avversari in 19″78 e conquista l’ottava medaglia d’oro in un’olimpiade, terza consecutiva anche su questa distanza. Secondo il canadese De Grasse in 20″02 e terzo il francese Lemaitre. Alla fine un gesto di stizza per il giamaicano, che avrebbe voluto un tempo migliore. Le condizioni atmosferiche (pioggia e vento contrario) non l’hanno permesso.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.