Era in possesso anche di droga

Siena: tunisino fornisce false generalità, arrestato dagli agenti della polizia stradale

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

I rilievi dell'incidente sono stati fatti dalla polizia stradale di Venturina

SIENA – Ieri 18 agosto vicino Bettolle (SI) un nordafricano è stato fermato da una pattuglia del distaccamento della polizia stradale di Montepulciano, a bordo di un veicolo guidato da una ragazza di Perugia, di 26 anni, insieme al figlioletto della donna e a un altro straniero. I poliziotti si sono insospettiti per l’andatura dell’auto, una OPEL Astra, che ha rallentato alla vista della macchina della polizia. Nel corso del controllo dalle tasche del nordafricano è saltato fuori un po’ di hashish. Lo straniero, privo di documenti, è stato condotto pressi gli uffici della polizia scientifica, ove si è appurato che, in passato, aveva fornito per ben otto volte differenti generalità, al fine di ostacolare la sua identificazione. Dall’analisi delle banche dati però gli agenti sono riusciti ad accertare che l’uomo, pregiudicato, era stato più volte arrestato per rapina e spaccio di droghe. Poiché la droga rinvenuta era di modesta entità, gli investigatori hanno applicato una norma modificata nel 2008, con il pacchetto sicurezza, che consente alle forze dell’ordine di arrestare chi fornisce false generalità e sia socialmente pericoloso, nonché a rischio di fuga. Il tunisino è stato arrestato e messo a disposizione della procura di Siena, in attesa del processo.

VIAREGGIO – Attività costante anche della Polstrada,Sottosezione di Viareggio. Gli agenti hanno fermato un giovane che all’alt ha fatto finta di accostare per poi darsi alla fuga, invertendo la marcia in prossimità del casello autostradale che conduce in Versilia. L’uomo, trentottenne di Figline Valdarno (FI), sapeva che la moto su cui viaggiava era rubata e  nelle tasche nascondeva eroina, seppur in modica quantità. E’ stato bloccato in zona “Le Bocchette” e denunciato per detenzione di droga, resistenza e ricettazione, nonché multato perché senza patente al seguito. Alcuni giorni fa’, sempre una pattuglia di Viareggio ha soccorso un autobus in avaria, con a bordo cinquantuno persone, tra cui diversi minorenni. Erano tutti sudamericani, diretti a Milano dopo aver visitato Pisa. Il mezzo è stato trainato fino a Pisa Nord, ove la Polstrada ha fatto giungere un altro bus, consentendo così ai turisti, spaventati per la disavventura e affaticati dal gran caldo, di proseguire il viaggio.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.