L'operazione dei carabinieri

Siena, coltivavano marjiuana: quattro giovani (anche un catechista) agli arresti domiciliari

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Fuoristrada dei CarabinieriSIENA – I carabinieri li hanno sorpresi in flagranza di reati dopo vari appostamenti e anche con l’uso di telecamere. Quattro ragazzi tra i 18 e i 20 anni, fra i quali anche un catechista, avevano improvvisato una coltivazione di marijuana sull’ampio balcone di un residence sequestrato dal Tribunale di Siena ed affidato all’istituto di vendite giudiziarie. Tutto questo a poche centinaia di metri
dalla caserma dei carabinieri. Sono stati proprio gli uomini dell’Arma a scoprirli dopo la segnalazione di alcuni movimenti sospetti da parte di un anziano residente.

I ragazzi, attualmente agli arresti domiciliari, si erano aperti una strada nella boscaglia, facendosi spazio in una crepa della recinzione, raggiungendo il residence sequestrato. Qui custodivano e coltivavano dodici piante di marijuana alte circa un metro. Ad incastrare i quattro giovani il via vai sospetto con le bottiglie d’acqua che i carabinieri hanno poi scoperto servissero per innaffiare le piante. Dopo alcuni servizi di osservazione, e dopo l’installazione di alcune telecamere, gli uomini dell’Arma hanno colto i giovani in flagranza di reato proprio mentre annaffiavano le piante.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.