L'ulteriore proposta di Equitativa

Pisa calcio: il sindaco Filippeschi cerca la soluzione della crisi

di Redazione - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa
Marco Filippeschi, sindaco di Pisa

Marco Filippeschi, sindaco di Pisa

PISA – Il Sindaco Marco Filippeschi continua a cercare fino all’ultimo una soluzione alla crisi del Pisa calcio, e sembra che la vicenda possa avere qualche sviluppo. Con un comunicato  alle ore 22.30 di mercoledì 31 agosto aveva affermato: «Oggi, almeno a quest’ora tarda, non ci sono state decisioni e fatti compiuti di mercato che compromettano la prospettiva, nonostante le scadenze imminenti. Ho chiesto che alle precisazioni di Britaly Post sulle sue motivazioni del rifiuto dell’offerta sia data una risposta meditata e concreta, non recriminatoria, perché so che l’interesse del fondo Equitativa è ancora vivo. Ho mantenuto attivi tutti i contatti, ad iniziare da quello con il presidente Andrea Abodi che segue la situazione ora per ora. La situazione è in movimento. Non si deve rinunciare ad ogni impegno possibile per superare la crisi, con una soluzione di svolta. Essere preoccupati è dir poco, invece, per i ritardi nella preparazione e nell’organizzazione della partita di domenica, che si farà a Empoli contro il Novara. Ma lo sforzo più importante, ripeto, è quello per uscire dal vicolo cieco, anche in extremis. Dunque valgono ancora, anzi, ora più che mai, gli appelli molto motivati che ho fatto alle parti e tutte le iniziative intraprese».

Sembra che l’offerta sia confermata in 6,2 milioni, la creazione di un consistente fondo vincolato a garanzia. Nella fase di intermediazione si prevede una gestione congiunta prima del trasferimento delle quote. Gli sviluppi della trattativa sono stati seguiti anche dal presidente della Lega, Andrea Abodi e, secondo quanto riferisce il sindaco, il suo giudizio è positivo in merito all’offerta e attende una risposta di Britaly.

Intanto intervengono i gruppi organizzati della Curva Nord che chiedono chiarezza alla proprietà. “Dopo aver aspettato la fine del mercato, dopo aver visto che quasi tutta la squadra è rimasta a Pisa e vedendo che la proprietà non ha ancora nominato un allenatore, chiediamo ora alla stessa urgenti risposte: riguardo alle trattative in corso oppure su come intenderebbe proseguire nel futuro”.

AGGIORNAMENTO DELLE 18:00 – Dal sito del Comune si traggono queste notizie, comunicate direttamente dal Sindaco Marco Filippeschi, che in conferenza stampa annuncia: «Siamo arrivati ad un punto importante, vicini alla chiusura. Alle 11 di stamani è arrivata la nuova offerta di Equitativa. C’è larga accettazione dell’offerta da parte di Britaly Post, manca solo qualche dettaglio, ma sono stati fatti grossi passi in avanti. Abodi segue la situazione e ha dato un giudizio positivo sull’offerta. Sono in contatto con Gattuso, l’ho sentito anche oggi. Lui sta soffrendo per la situazione ed è in attesa di una svolta. Per fortuna ieri non sono successe operazioni di mercato compromettenti. L’organico è rimasto unito».

AGGIORNAMENTO DELLE 20:30 – Ancora nessuna novità da Britaly Post. La Nazione ha riportato le dichiarazioni di Lorenzo Petroni: «Vorremmo vendere a Mian alle stesse condizioni», subito smentito da Mian: «Ringrazio Petroni, ma non ho intenzione di comprare il Pisa. Anche con il sindaco abbiamo convenuto sull’opportunità di questo accordo Britaly-Dana. Abbiamo parlato e lavorato a lungo su questo progetto».

AGGIORNAMENTO DELLE 21:15 –  Noi pensiamo solamente al bene del Pisa. Diffidiamo quindi qualsiasi pseudo-tifoso pisano ad intralciare ogni trattativa in corso per i soli interessi personali. Anche le parole di Maurizio Mian sono state chiare e da noi condivise. La citta è’ stanca ed esasperata. Il passaggio della società deve avvenire entro la giornata odierna tramite l’unica trattativa in corso. Comunicato della Curva Nord

 

 

 

 

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.