La posizione ufficiale dell'azienda

Telefonia: Samsung rinvia il lancio (era previsto per oggi) e la vendita di Galaxy Note 7. Esplodono le batterie

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

galaxy

ROMA – Samsung blocca le vendite dei Galaxy Note 7 dopo che si sono verificati alcuni casi di esplosione delle batterie durante la ricarica. Koh Dong-jin, presidente della sezione mobile di Samsung, ha spiegato che i clienti che hanno già comprato il dispositivo potranno cambiarlo con un altro smartphone. L’azienda ha confermato che sono 35 i casi di esplosione, causati da problemi di batteria. L’annuncio arriva appena a due settimane dal lancio del nuovo dispositivo, venduti 1 milione di pezzi e nel giorno del lancio in Italia (che ora è stato rimandato).

La notizia era inizialmente trapelata attraverso l’agenzia coreana Yonhap, citando fonti interne all’azienda. Secondo le fonti d’agenzia il problema riguarda solo lo 0,1% dei dispositivi, ma l’azienda non vuole correre alcun rischio e preferisce mettere in sicurezza tutte le unità.

Intanto il lancio del Galaxy Note 7, previsto anche in Italia per oggi, 2 settembre, è rimandato, in attesa che le indagini interne già in corso possano fare ulteriore chiarezza. Il richiamo riguarda sia i dispositivi già venduti nei mercati in cui il prodotto è disponibile per l’acquisto, come Corea e Stati Uniti, sia quelli già distribuiti sui vari canali di vendita. Samsung a questo proposito sta discutendo con gli operatori opzioni e modalità di ritiro. Un’operazione necessaria che rende improbabile un annuncio del piano di sostituzione in data odierna. L’ufficialità è attesa per il weekend o per l’inizio della prossima settimana. L’azienda coreana, sempre secondo l’agenzia Yonhap, comunicherà contestualmente anche i risultati delle indagini tecniche sul difetto che causa l’esplosione della batteria.

Il richiamo potrebbe essere un duro colpo per il Galaxy Note 7, che era partito con il piede giusto nei mercati del primo gruppo di lancio. Con il lancio globale previsto entro i primi giorni di settembre Samsung era riuscita ad anticipare in maniera efficace gli iPhone 7 di Apple, concorrenti diretti del dispositivo, il cui annuncio è previsto invece per il 7 settembre prossimo, con disponibilità a partire da metà o fine mese.

Questa la posizione ufficiale dell’azienda: “Samsung è impegnata nella produzione di prodotti di alta qualità e prende in considerazione molto seriamente ogni segnalazione di incidente proveniente dai propri clienti. In risposta ai casi riguardanti il Galaxy Note7, recentemente segnalati, abbiamo condotto una profonda indagine e individuato un problema nella batteria dello smartphone. Dal 1° settembre fino ad oggi sono stati segnalati 35 casi a livello globale e stiamo attualmente conducendo un controllo approfondito con i nostri fornitori per identificare eventuali batterie difettose presenti sul mercato. Tuttavia, poiché la sicurezza dei clienti è una priorità assoluta per Samsung, abbiamo interrotto le vendite del Galaxy Note7. Per i clienti che possiedono già un Galaxy Note7, sostituiremo il loro device con uno nuovo nelle prossime settimane. Siamo consapevoli che questo possa causare degli inconvenienti sul mercato, ma quest’azione è necessaria affinché Samsung possa continuare a garantire la distribuzione di prodotti di altissima qualità. Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri partner per assicurare che la sostituzione del prodotto avvenga senza ulteriori inconvenienti e in modo efficiente.”

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.