La Cdu in terza posizione, sotto il 20%

Germania: Crollo della Merkel alle elezioni in Meclemburgo. La cdu superata dalla destra xenofoba

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa

CHINA-G20-SUMMITBERLINO – La politica a favore dell’immigrazione sta costando cara ad angela Merkel. Dopo aver incontrato per tre volte in poco più di una settimana il nostro premier Renzi (Ventotene, Maranello, Cina) e aver concordato una politica di maggior accoglienza , la cancelliera , secondo le prime stime, sta andando incontro a una batosta nelle elezioni regionali svoltesi oggi in Meclemburgo, suo collegio elettorale. Un exit-poll del primo canale pubblico tedesco Ard dimostrerebbe che il partito populista di destra Afd ha superato la Cdu della cancelliera : l’Alternativa per la Germania avrebbe ottenuto il 21% dei voti mentre l’Unione cristiano-democratica si fermerebbe al 19%, il suo peggiore risultato nel Land ex-Ddr. A vincere le elezioni sarebbero i socialdemocratici della Spd con il 30,5% in calo rispetto al 35,6% del 2011. Anche secondo il primo exit-poll della rete pubblica Zdf, i socialdemocratici vincono le elezioni in Meclemburgo, ma i nazional-populisti di Afd sorpassano la Cdu di Angela Merkel al secondo posto. Questi i dati in dettaglio: Spd 30%, Afd 21,5%, Cdu 20%, Linke 12,5%, Verdi 5%, Fdp 3%, Npd 3%, altri 5%.

I risultati definitivi diffusi dall”agenzia Dpa hanno poi confermato che il partito Cdu della cancelliera Angela Merkel, col 19,0% dei voti, è stato superato dai populisti di destra anti-migranti dell”Alternativa per la Germania (Afd) che hanno ottenuto il 20,8%. A vincere è stato il partito socialdemocratico col 30,6% dei voti.

 

La campagna elettorale era stata dominata dalla crisi dei migranti e dalla paura generata dalla recente serie di violenze e attentati in Germania. Il risultato di oggi potrebbe quindi segnare un momento di svolta nel futuro politico della cancelliera, che potrà iniziare a tirare le somme della sua politica sui migranti e dell’effetto sulle preferenze degli elettori in vista del prossimo appuntamento elettorale.

AFD – “Per Angela Merkel è un tonfo non solo a Berlino ma anche nel suo collegio elettorale del Meclemburgo” e “la sua catastrofica politica sull’immigrazione” ha oscurato tutti gli altri campi della politica. Lo ha detto la leader di Afd Frauke Petry. Gli altri partiti sono stati bocciati perché “per troppo tempo non hanno ascoltato gli elettori”, ha aggiunto Petry. La leader del partito nazional-populista ha concluso affermando che il suo partito farà “un buon lavoro di opposizione” e non “un’opposizione di tipo fondamentalista”.

SPD – “Siamo felici che il nostro presidente in Meclemburgo abbia ottenuto un buon risultato, tenendo conto che solo poche settimane fa i sondaggi ci davano poco sopra il 20%”. Lo ha detto il leader dell’Spd e vice cancelliere Sigmar Gabriel. Riguardo al tema dominante delle elezioni in Meclemburgo, i profughi, Gabriel ha ribadito che “da oltre un anno diciamo che non basta dire ce la facciamo ma che bisogna realizzare le condizioni per l’integrazione e anche fare in modo che i tedeschi non si sentano marginalizzati”. “Spero che il nostro partner di governo adesso lo capisca”, ha concluso Gabriel.

 

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.