Sarà presentato a Bratislava il prossimo 17 settembre

Migranti, Ue: piano Juncker da 50 miliardi di euro per gli aiuti ai paesi di origine

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

-jean-claude-junckerBRUXELLES – La Commissione Europea starebbe preparando un ampio piano d’intervento per aiutare i Paesi di provenienza dei migranti, cercando di limitare in tal modo gli afflussi verso l’Europa. L’investimento sarebbe di almeno 3,1 miliardi di euro, ma il totale dei fondi messi dall’Ue potrebbe essere addirittura superiore rispetto alle stime iniziali. Soprattutto si conta su un effetto moltiplicatore che porterebbe il totale degli investimenti a una cinquantina di miliardi.

Il via libera al progetto verrà dato mercoledì 13 settembre durante la riunione dei commissari che si terrà a Strasburgo, il giorno dopo il presidente Juncker lo presenterà in Parlamento durante il suo discorso sullo stato dell’Unione e venerdì 16 ci sarà la riunione del Consiglio europeo a Bratislava (nel formato a 27 senza la Gran Bretagna), nel quale il piano dovrebbe essere ufficialmente presentato, nelle sue linee fondamentali.

Il piano per gli investimenti esterni punterà a favorire lo sviluppo economico di diversi Paesi, in particolare dell’Africa, del Nord Africa e del Medio Oriente. Sarebbe previsto un fondo di garanzia che servirà per attrarre gli investimenti privati, offrendo un rischio limitato attraverso meccanismi di «blending». Anche la Banca Europea per gli Investimenti avrà un ruolo e la Commissione si aspetta una partecipazione da parte degli Stati membri per aumentare l’effetto-moltiplicatore.

Intanto la gestione della ripartizione dei migranti fa acqua da tutte le parti, e si assiste al naufragio del piano di redistribuzione dei richiedenti asilo da Grecia e Italia verso gli altri Stati. Un anno fa è stato lanciato il piano di «relocation»: 160 mila trasferimenti entro settembre 2017. Dopo un anno, dunque a metà percorso, i trasferimenti effettivi sono fermi a poco più di 4500 (1026 dall’Italia e 3495 dalla Grecia, dato aggiornato al 5 settembre), un’inezia.

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.