Finale con polemiche e colpi di scena

Miss Italia 2016 è Rachele Risaliti di Firenze. La Toscana torna sul podio più alto 20 anni dopo Denny Mendez

di Paulo Soares - - Cronaca, Primo piano, Spettacolo, Top News

Stampa Stampa
Rachele Risalii subito dopo essere stata eletta Miss Italia 2016, festeggiata dalle concorrenti

Rachele Risalii subito dopo essere stata eletta Miss Italia 2016, festeggiata dalle concorrenti

JESOLO – Rachele Risaliti, 21 anni, di Firenze, è miss Italia 2016. Ha vinto la finale di Jesolo superando Paola Torrente, la ragazza «curvy», protagonista fra l’altro di una polemica accesa dopo l’esclusione della pugliese Viviana Vogliacco. La nuova miss, Rachele Risaliti, alta 1,77, capelli biondo cenere e occhi verdi, diplomata al liceo scientifico, studia Fashion Marketing Management all’università. Vorrebbe laurearsi entro due anni e svolgere un master all’estero per diventare una Trend Forecaster. Ha praticato ginnastica ritmica a livello agonistico per 11 anni. «Lo sport è stato per me sinonimo di disciplina, senso del dovere, rispetto e sacrificio, insegnamenti che hanno contribuito fortemente a formare il mio carattere e a superare tanti momenti di difficoltà», aveva scritto nella sua scheda di partecipazione a Miss Italia.

Rachele riporta la Toscana sul gradino più alto del podio vent’anni dopo Denny Mendez, prima miss di colore residente a Montecatini Terme. Tifosa della Fiorentina, la nuova Miss Italia ha anche studiato danza e praticato Gymnaestrada, disciplina di squadra che le ha dato l’opportunità di esibirsi nel 2013 al Quirinale, davanti al Presidente della Repubblica, e di vincere anche il campionato europeo nel 2014 a  Helsingborg. Tra i momenti difficili anche quelli legati alla sua vita famigliare. «I miei genitori si sono separati quando avevo 3 anni -spiega- purtroppo non ho ricordi di loro assieme e questo mi ha fatto un po’ soffrire, però posso dire di aver avuto la fortuna di conoscere due nuove persone meravigliose, che mi hanno affiancato e sostenuto nel mio processo di crescita…in poche parole mi sono ritrovata con quattro genitori, condizione forse non facile da gestire ma oggi sono felice».

Rachele Risaliti in lacrime subito dopo l'incoronazione a Miss Italia 2016 sul palco di Jesolo

Rachele Risaliti in lacrime subito dopo l’incoronazione a Miss Italia 2016 sul palco di Jesolo

La madre, laureata in Scienza Riabilitative, lavora come dirigente presso l’azienda sanitaria locale di Firenze, mentre il padre è un imprenditore e gestisce un’azienda di ricambi auto. Appassionata di pittura e di fotografia, si definisce «solare, umile, creativa, generosa e sincera, ma anche timida, orgogliosa e un po’ permalosa».

La polemica che ha coinvolto la seconda classificata Paola Torrente? Ecco il motivo:  nel momento di passaggio da 10 a 5 concorrenti, basato sulle sfide dirette con il solo verdetto della giuria di spettacolo, la Torrente ha eliminato Viviana Vogliacco. La mamma di Viviana ha invocato una categoria a parte per il concorso delle ragazze più formose, il conduttore Francesco Facchinetti si è dissociato. Anche la patron di Miss Italia Patrizia Mirigliani, pur comprendendo lo stupore e la delusione, ha sottolineato che l”abbandono delle misure è una conquista del concorso, che non premia solo rigidi canoni per definire il concetto di bellezza. Rivolta anche da parte della commissione tecnica, che non era d’accordo sull”esclusione di Viviana. Mara Venier e Raoul Bova, a nome della giuria di spettacolo, si sono scusati e hanno invocato una modifica del regolamento che attribuisce loro troppa responsabilità nel verdetto sulle sfide a due.

La Torrente dunque è andata avanti fino all’ultimo istante, quando si è trovata a sfidare Rachele Risaliti. Sono salite sul palco anche le mamme, emozionatissime. Poi Francesco Facchinetti, cerimonioso (forse fin troppo) presentatore della serata su La7 ha proclamato la vincitrice. Rachele in lacrime. Per lei comincia l’anno del trionfo.

Tag:, ,

Paulo Soares

Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.