Il fatto accadde sul terreno dello Stadio Adriatico nella partita Pescara-Livorno

Pescara: processo Morosini, attesa per domani 13 settembre la sentenza del Tribunale

di Redazione - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa
Il dramma in campo di Piermario Morosini

Il dramma in campo di Piermario Morosini

PESCARA – È attesa per domani, salvo eventuali rinvii, la sentenza di primo grado del processo sulla morte del calciatore del Livorno Piermario Morosini, avvenuta il 14 aprile del 2012 a Pescara. Il giocatore della squadra toscana si accasciò a terra al ventinovesimo minuto del primo tempo, sul terreno di gioco dello stadio Adriatico di Pescara, mentre era in corso l’incontro di calcio tra la squadra abruzzese e quella del Livorno. Dopo una disperata corsa in ambulanza, Morosini morì nell”ospedale civile della città adriatica. Il decesso, secondo quanto accertato dall”autopsia, venne causato da un arresto cardiaco dovuto ad una cardiomiopatia aritmogena.

Nel procedimento, in corso davanti al tribunale monocratico di Pescara, sono imputati con l”accusa di omicidio colposo il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini, il medico del Pescara Ernesto Sabatini e il medico del 118 Vito Molfese. Il fulcro dell’accusa, rappresentata dal pm Gennaro Varone, ruota attorno al mancato uso del defibrillatore, nonostante al momento dei primi soccorsi ce ne fossero due sul terreno di gioco e un terzo a bordo di un”ambulanza.

Nella mattinata di domani, davanti al giudice, Laura D”Arcangelo, si terrà prima l’esame dei tre imputati. Subito dopo il pm Varone sarà impegnato nella sua requisitoria e successivamente prenderanno la parola i legali della parte civile, in rappresentanza della sorella di Morosini e quelli dei responsabili civili, in rappresentanza di Pescara Calcio e Asl di Pescara. Infine sarà il momento delle arringhe difensive degli avvocati dei tre imputati. La sentenza, dunque, dovrebbe arrivare nel tardo pomeriggio di domani, sempre che i tempi della discussione non si dilatino eccessivamente, costringendo il giudice ad un ulteriore rinvio.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.