Al Palazzo dei Congressi

Torna il Pisa Book Festival dall’11 al 13 novembre. Dedicato all’Irlanda

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Il Pisa Book Festival

Il Pisa Book Festival

FIRENZE – Pisa conferma il suo impegno per gli editori indipendenti e per la promozione della lettura. Dall’11 al 13 novembre il Pisa Book Festival tornerà al Palazzo dei Congressi della città, e sarà dedicato all’Irlanda.

La rassegna, forte dei suoi 160 editori e delle loro nuove proposte editoriali, avrà tante novità presentate dagli editori più attivi: Iperborea, Sellerio, Il Sirente, Nottetempo, Fazi, Minimum Fax, Add, Marcos y Marcos, Lef, Sur, Sinnos, Emons, Clichy, Voland, Ediciclo, Giuntina, 66and2nd e Lapis.

Spiega la direttrice del festival, Lucia Della Porta: «Quest’anno apriremo una finestra sul panorama culturale dell’Irlanda, ospitando il fior fiore della letteratura irlandese e il programma irlandese, curato in collaborazione con
l’anglista Enrico Terrinoni, traduttore di James Joyce, presenta numerosi scrittori, tra cui Barry MacCrea, John McCourt, Cormac Millar e Conor Fitzgerald».

Al Pisa Book Festival ci saranno anche Julian Gough, tradotto in Italia da Sagoma, e Eimar McBride, il cui romanzo ”Una ragazza lasciata a metà” esce in Italia per l’editore Safarà. Tra gli esordienti ci sarà Caitriona Lally, caso letterario in Irlanda e nel Regno Unito, che presenta in anteprima nazionale il romanzo ”Eggshells”, definito dal Guardian “un debutto coraggioso”. Madrina del festival sarà invece Catherine Dunne, la scrittrice irlandese
più letta in Italia.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.