La donna fu trovata in un torrente con la testa fracassata

Omicidio di Katia Dell’Omarino: arrestato a Sansepolcro un giovane di 24 anni

di Redazione - - Primo piano

Stampa Stampa

Prostituzione:controlli a Roma, 4 arresti e 120 identificati - carabinieriSANSEPOLCRO – E’ stato arrestato l’autore del femminicidio di Sansepolcro, in provincia di Arezzo. I carabinieri del comando provinciale di Arezzo hanno eseguito stamani, all’alba, una misura cautelare in carcere nei confronti di Peter Polverini, di 24 anni di
Sansepolcro, residente a San Giustino Umbro, in provincia di Perugia, accusato dell’omicidio di Katia Dell’Omarino, 42 anni, avvenuto il 12 luglio scorso con modalità di esecuzione particolarmente crudeli. Il cadavere della donna fu ritrovato sull’alveo del torrente Afra con il
cranio fracassato.

La misura cautelare è stata emessa dal gip del Tribunale di Arezzo su richiesta della locale Procura della Repubblica, che ha contestato al
giovane il reato di omicidio volontario. A incastrare il 24enne sarebbero state tracce di Dna ritrovate sul corpo della donna. Ancora da chiarire con precisione il movente dell’omicidio.

Nel corso di due mesi di indagini, i carabinieri hanno svolto accertamenti su oltre un centinaio di persone fino ad identificare il profilo genetico le cui caratteristiche coincidono con le tracce di Dna recuperate sul corpo di Katia Dell’Omarino in seguito all’autopsia. Così i militari sono arrivati a Peter Polverini, abitante a San Giustino Umbro, con un  lavoro di impiegato ad Arezzo. Il giovane si sarebbe appartato con Katia la notte dell’omicidio lungo il torrente.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.