Le indagini della polizia

Firenze: aggrediva e rapinava prostitute. Arrestato 24enne a Fucecchio

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Al momento della consegna del denaro è scattato il blitz della PoliziaFIRENZE – Accuse gravi: rapina aggravata continuata e lesioni personali aggravate. Per questo è stato  portato in carcere un 24enne di Fucecchio che nei mesi scorsi avrebbe aggredito almeno tre prostitute, in due casi le avrebbe anche rapinate, nella zona di Pisa. Il giovane, già conosciuto alle forze dell”ordine, è stato arrestato dopo le indagini condotte dalla polizia di Pisa, coordinate dal
sostituto procuratore Paola Rizzo, dopo l”ordinanza del gip Giuseppe Laghezza.

Il primo episodio risale al 19 marzo scorso quando il giovane, dopo aver consumato un rapporto con una prostituta straniera nella zona dell’Aurelia, aveva colpito la donna con pugni e schiaffi e si era impossessato di 220 euro prima di fuggire. Nel secondo caso, il 27 agosto, sempre nella stessa zona, il 24enne aveva chiesto a un’altra giovane straniera un rapporto non protetto. Visto il suo rifiuto l’aveva aggredita e rapinata di 500 euro che la donna aveva nella borsa. Un rapporto non protetto aveva cercato di ottenerlo anche il 3 settembre, sempre nella stessa zona, con una terza prostituta straniera. Quando quest’ultima si è allontanata, l’uomo ha cercato di
investirla con la sua auto causandole alcune ferite alla gamba destra.

Gli agenti, fin dal primo episodio, grazie alla collaborazione delle donne, avevano iniziato le indagini per identificare l’autore. Alla fine sono risaliti al 24enne e stamani, 17 settembre, lo hanno arrestato a Fucecchio. Durante la perquisizione sono state sequestrate anche 7 cartucce Winchester 338 magnum; 3 cartucce Winchester 338 super magnum; e un petardo di grossa potenza ”non etichettato” con all”estremità una miccia. Difeso dall’avvocato Carolina Ciulli, l”uomo è stato anche denunciato per detenzione illegale di munizionamento e materie esplosive.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.