Netto successo del partito del Presidente

Russia, elezioni della Duma: il partito di Putin conserva la maggioranza (44,5%)

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

putin

OSCA – Il partito Russia Unita del presidente Vladimir Putin è in testa con il 44,5% dei voti nelle elezioni per il rinnovo della Duma e nelle regioni. E’ quanto emerge dai primi exit poll, secondo cui al secondo posto si sarebbero piazzati i nazionalisti del Ldpr con il 15,3% dei consensi, mentre terzi sarebbero i comunisti con il 14,9%.

L’esito delle elezioni di oggi dimostra che la gente vota in favore della stabilità politica. Il presidente russo Vladimir Putin interpreta così il risultato delle consultazioni per il rinnovo della Duma, vinte dal partito Russia Unita di cui è leader il premier Dmitry Mdevedev. “La situazione è difficile, la gente lo avverte e vuole la stabilità nella società e nel sistema politico”, ha detto Putin parlando dal quartier generale del partito che, secondo le prime proiezioni, avrebbe ottenuto il 44,5% delle preferenze. “Posso dire con fiducia che il partito ha ottenuto un risultato molto buono, ha vinto”, ha rivendicato ancora, ribadendo che “la situazione è difficile, ma la gente ha votato per Russia Unita”. E questo perché “la gente vede che Russia Unita, la principale delle forze politiche, sta veramente facendo del suo meglio per il popolo. Forse non sempre ci riesce, ma sta lavorando il più possibile sinceramente e con efficienza”.

Quanto all’affluenza alle urne, Putin ha ammesso che “non è stata alta come in precedenti elezioni, ma comunque alta”. “Per Russia Unita, come per qualsiasi altro partito, quello che importa di più è il risultato. E il risultato – ha insistito – è buono”.

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.