La sentenza della Corte d'Appello di Firenze

Firenze: multa di 5.000 euro per un calcio assestato al barboncino di una condomina

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Il tribunale di Firenze a Novoli

Il Palazzo di giustizia di Firenze

FIRENZE – La corte di appello di Firenze ha confermato la condanna in primo grado per un imprenditore edile che nel 2009, a Firenze, dette un calcio ad un cane barboncino. L’imputato è stato multato di 5.000 euro e al pagamento di altri 1.000 euro come risarcimento alla proprietaria del cane, assistita in giudizio dall’avvocato Maria Beatrice Perugini. La corte ha concesso all’imprenditore la non menzione nel casellario giudiziario, oltre alla sospensione condizionale della pena già inflitta in primo grado. La vicenda accadde in un palazzo delle Piagge dove la proprietaria del cane e l’imprenditore abitavano come condomini. Il calcio fu assestato al cagnolino durante una discussione fra i due condomini.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.