Giovedì 22 Settembre, ore 21.15 - Ingresso libero

Firenze: per «O Flos colende» in Duomo «Tre voci per tre fedi»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Patrizia Bovi, Françoise Atlan e Fadia Tomb El-Hage

Patrizia Bovi, Françoise Atlan e Fadia Tomb El-Hage

FIRENZE – «O flos colende 2016. Rassegna di musica sacra a Firenze – xx edizione» presenta giovedì 22 settembre alle 21.15 nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore il concerto «Tre voci per tre fedi». La tradizione musicale cristiana, ebraica e islamica rivive nel canto di Patrizia Bovi, Françoise Atlan e Fadia Tomb El-Hage e nei colori degli strumenti etnici.

Con quest’evento la rassegna si apre per la prima volta alla world music di ispirazione religiosa, e il Duomo di Firenze diventerà così il suggestivo luogo di unione della musica proveniente dalle tradizioni orali delle culture cristiana, ebraica e sufi, e sempre ispirata dal sentimento del sacro. Una serata che presenterà un programma appositamente pensato per gettare ponti di dialogo fra le tre grandi religioni monoteiste: preghiere della mistica Hildegard von Bingen, inni cristiani in arabo, siriano e aramaico, canti popolari di area mediterranea sulla Settimana Santa, inni di nozze sefarditi, passi dal Cantico dei cantici, intonazioni sufi che lodano la bellezza di Dio e descrivono il sorgere della luna, simbolo dell’Islam. Un panorama di espressioni tradizionali multietnico ma unito dal nome della musica, e che ha per protagonista principale e ideatrice Patrizia Bovi, che lo interpreta come soprano, suonando l’arpa e dirigendo l’ensemble appositamente costituito per l’occasione. Accanto a lei, nota per aver dato vita all’ensemble Micrologus dedito alla musica medievale e aver ideato spettacoli di successo come “Festa fiorentina… per contar di frottole” e “Myth”, si riuniscono in questo viaggio musicale interreligioso il soprano Françoise Atlan, di origini giudaico-berbere e presente nelle maggiori sale da concerto di tutto il mondo, e il contralto Fadia Tomb El-Hage, nata a Beirut e ovunque rinomata come interprete vocale del mondo arabo. Un affascinante trio di voci particolarmente apprezzato e che si avvarrà di un sostegno strumentale particolarissimo, con Peppe Frana all’oud e al liuto, e Gabriele Miracle alle percussioni e al dulcimer.

Giovedì 22 Settembre, ore 21.15 – Ingresso libero (consigliata la prenotazione)

Opera di Santa Maria del Fiore – Via della Canonica 1, Firenze

Tel. 055 2302885, ofloscolende@operaduomo.firenze.it, www.operaduomo.firenze.it

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.