E Malagò fa il baciamano alla sindaca

Roma 2024: Renzi tronca le discussioni, partita chiusa dopo il no della Raggi

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

roma

ROMA – «Partita di Roma 2024 finita dopo il No della Raggi? Credo proprio di sì. Dipenderà dal consiglio comunale ma se il sindaco ha deciso di dire no immagino che pensi di avere la sua maggioranza con lei. Se consiglieri voteranno il no nessuno vuole fare i Giochi contro il Comune». Lo dice il premier Matteo Renzi a Otto e mezzo su La7. Renzi mette in luce come Raggi “in campagna elettorale si era impegnata a fare un referendum – spiega – ma la titolarità della decisione spetta a lei. Quello che mi amareggia è l’idea che si dà del paese ovvero che i grandi eventi non si possono fare perché qualcuno ruba. Questo è impressionante. È come se i grillini dicessero: non riusciamo a cambiare le cose”.

Intanto il numero uno del Comitato Olimpico, Giovanni Malagò, si è reso protagonista anche di un siparietto alla presentazione del logo del prossimo Europeo di calcio. Quando il sindaco di Roma, Virginia Raggi, è arrivata alla Sala delle Armi del Foro Italico, dove veniva presentato il logo di Euro 2020, Malagò l’ha salutata con un baciamano. E poi ha commentato: «Niente di strano, lo faccio sempre con le donne con le quali non ho confidenza: è una questione di educazione».

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.