L'iniziativa accompagnata da un opuscolo

Spagna: «Non chiamate prostitute le prostitute», dice ai giornalisti il sindaco di Madrid

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

Prostituzione Prostituta in casaMADRID – Manuela Carmena, sindaco di Madrid, ex magistrato di 72 anni, si è rivolta ai giornalisti con una raccomandazione accompagnata da un opuscolo: l’invito a non chiamare “prostitute” o “lavoratrici” del sesso le donne in situazione di prostituzione”.  I loro clienti devono essere descritti come “prostitutori”. Queste raccomandazioni sono contenute in un manuale della terminologia corretta da usare sulla prostituzione presentato dalla Carmena.

L’opuscolo del municipio della capitale spagnola, edito in occasione della giornata mondiale contro lo sfruttamento sessuale e la tratta dei minori, raccomanda anche ai giornalisti di non mostrare immagini di donne che si prostituiscono in atteggiamento sessuale o mentre vengono fermate dalla polizia.

Il sindaco ex-magistrato,  da oltre un anno alla guida dell’amministrazione di Madrid, ha affermato che la guida è molto utile per prendere coscienza di un atto di sfruttamento individuale di cui soffrono tante donne perché un uomo ha deciso di sfruttarle.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Francostars

    |

    Che male si fa ad essere prostitute e relativi avvalenti? Basta con quest’assurda Meretriciofobia.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.