I viaggi costano più di un biglietto del Frecciarossa

Migranti, spese pazze: 10.500 euro il costo del trasferimento in due pullman da Ventimiglia a Taranto

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

Migranti1-990x659IMPERIA – L’operazione svuotamento di Ventimiglia dalla presenza dei migranti, promessa e preannunciata dal ministro Alfano, incontra qualche problema, anche di carattere organizzativo e finanziario. Trasferire i migranti da Ventimiglia al Cie di Taranto in autobus potrebbe costare allo Stato quasi 10.450 euro a viaggio. Sarebbe questo il costo del noleggio di due pullman della Riviera Trasporti facendo un calcolo sulla base del costo per km percorso fornito dalla Prefettura di Imperia. I contratti con Riviera Trasporti hanno le seguenti tariffe, al km.: 2,00 euro + Iva al 10% per ogni viaggio superiore ai 600 km e 1,65 euro + Iva per i tragitti di lunghezza inferiore. Considerando che per raggiungere Taranto da Ventimiglia, viaggiando sulla E55, si percorrono 1.188,3 km, il costo totale per il noleggio dei due mezzi con due autisti per andata e ritorno è di 10.457 euro. Se si calcola che nei pullman deve essere presente anche un servizio di vigilanza, della scorta necessaria, il calcolo è presto fatto: per il solo trasferimento (di 80 soggetti), se la matematica non è un’opinione, spendiamo 130 euro a migrante. Una tariffa da treni di lusso, tipo Frecciarossa, uno spreco inammissibile.

I trasferimenti dalla città di confine ai Centri di Identificazione ed Espulsione presenti in sud Italia sono iniziati subito dopo la visita del ministro Angelino Alfano a Ventimiglia e, da quel momento, si sono susseguiti a ritmi sempre più intensi. Inizialmente i migranti trovati sul territorio ventimigliese senza regolari documenti venivano scortati su due pullman fino all”aeroporto di Genova e qui imbarcati su voli della Mistral Air (compagnia delle Poste Italiane) o della Bulgarian Air. Nelle ultime settimane, invece, come reso noto dal Siap (Sindacato Provinciale Appartenenti Polizia) gli spostamenti da Ventimiglia al CIE di Taranto sono avvenuti in pullman, con i costi esorbitanti sopra accennati.

Sul tema migranti la Prefettura di Genova, il primo settembre 2016, ha bandito una procedura di gara aperta per l”individuazione di più operatori economici ai quali affidare il servizio di “prima accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale”, e la gestione dei relativi servizi connessi e il 21 settembre scorso sono state avviate le procedure finalizzate all’aggiudicazione. La Prefettura avvierà i necessari contatti con i sindaci dei comuni interessati per definire il percorso di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.

Qualcuno vorrà fare, prima o poi, l’esame di coscienza sul costo di questa indiscriminata accoglienza, che sta mandando a scatafascio le finanze dello Stato e sottrae preziose risorse alla ripresa, alla crescita e alle iniziative a favore di cittadini bisognosi o in stato di povertà? Che ne dite Presidente Boldrini e Governatore Rossi, difensori dei migranti a prescindere?

 

Tag:, , , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.