Hanno lanciato fac-simili di banconote in aria

Banca Etruria, Laterina: protesta di 300 risparmiatori truffati a casa della ministra Boschi

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

laterina-boschi-banca-etruria-protesta3

LATERINA -Hanno lanciato fac-simili di banconote in aria prima di chiudere la loro protesta, le vittime del decreto salvabanche riunitesi questa mattina alle 9,30 a Laterina (Arezzo), paese del ministro per le riforme Maria Elena Boschi. Il gruppo, formato da circa trecento persone provenienti non solo da Arezzo ma anche dall’Emilia Romagna, dalle Marche e dal Veneto, ha portato avanti la propria protesta tramite un sit in svoltosi a diversi metri di distanza dalla casa della famiglia Boschi, in un paese blindato dalle forze dell’ordine, guidate dal questore di Arezzo Bruno Failla. Un dispiegamento di forze sul quale ha scherzato la presidente dell’Associazione vittime decreto salvabanche: “mancavano i Marines”, ha detto dichiarandosi soddisfatta per l’adesione e la civiltà della protesta. La manifestazione si è sviluppata attraverso slogan e striscioni alzando il tiro sui rimborsi e sulle perdite dei risparmiatori.

Così come è successo a Prato, quando la Questura ha fatto tagliare una parte dello striscione che contestava Renzi, anche in questo caso ogni iniziativa che disturbi o metta in cattiva luce il manovratore e/o i suoi accoliti viene limitata con grande attenzione dalle Forze dell’ordine, timorose forse di proteste e reazioni da parte del premier. Che per ora se la prende soprattutto con due signore, Merkel e Raggi; da scoprire quale sarà il prossimo obiettivo contro il quale punterà gli strali il rottamatore per distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica dagli insuccessi del governo.

 

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.