Il provvedimento della magistratura

Firenze: il Tribunale appone i sigilli al Mojito Club. L’accusa, sarebbe una discoteca abusiva

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

mojito

FIRENZE – Sequestro preventivo dei locali dell’associazione Mojito Club, in via Di Vittorio 11. Lo ha disposto il gip del tribunale di Firenze su richiesta del pm Francesco Pappalardo che ha coordinato le indagini della polizia municipale. L’ipotesi di reato è ‘apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento’. In pratica, secondo la ricostruzione degli inquirenti, in quei locali sarebbe stata allestita una discoteca abusiva. Ieri sera, mentre notificavano il provvedimento cautelare, gli agenti della municipale hanno effettuato un controllo anche in un circolo lì vicino. Dagli accertamenti è emerso che un cittadino cinese, in possesso di una ‘scia’ (la segnalazione certificata di inizio attività) per commercio itinerante di prodotti alimentari con somministrazione, aveva allestito in strada un mini ristorante con tavoli e sedie sotto un gazebo dove veniva servita carne cotta su un braciere, anch’esso sistemato sulla carreggiata. È così scattata una multa di 5mila euro e la segnalazione all’azienda sanitaria locale.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.