Il pronunciamento del Consiglio regionale

Carabinieri: per Giangrande e Gangale contributo della Regione Toscana. Ordine del giorno votato all’unanimità

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Il maresciallo dei Carabinieri Giuseppe Giangrande

Il maresciallo dei Carabinieri Giuseppe Giangrande, ferito a Palazzo Chigi

FIRENZE – Sì unanime dell’Aula del Consiglio regionale all’ordine del giorno che stanzia un contributo di solidarietà in favore del carabiniere Giuseppe Giangrande e di Gianmichele Gangale, il primo ferito mentre era in servizio a Roma, davanti a Palazzo Chigi il giorno dell’insediamento del governo Letta, il secondo accoltellato alla spina dorsale nella sua casa di Agliana durante una rapina. Il voto è avvenuto nel corso della discussione sulle disposizioni di carattere finanziario e sulla seconda variazione al bilancio 2016.

L’ordine del giorno, sottoscritto da consiglieri di tutti i gruppi, compreso il presidente Eugenio Giani, impegna Consiglio
e Giunta anche a modificare la normativa vigente affinché a futuri bandi destinati a progetti per la sicurezza possano
partecipare anche soggetti associativi di diritto privato e ad approntare i prossimi bandi a favore delle politiche locali per
la sicurezza, in modo tale che non ne siano esclusi i Comuni con popolazione inferiore a 10 mila abitanti.

L’ordine del giorno è il frutto del lavoro delle forze politiche del Consiglio, impegnate ad elaborare, congiuntamente, un protocollo
per l”approvazione di un bando a favore delle vittime della criminalità. Il documento approvato fa riferimento al fatto che
l”Esecutivo toscano ha di recente “approvato l”avviso pubblico per la concessione, nell”anno 2016, di contributi agli Enti
locali toscani per lo svolgimento degli interventi in materia di politiche locali per la sicurezza” per un importo di un milione
di euro.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.