Studio dell'Osservatorio Federconsumatori

Tazzina di caffè: il prezzo varia da 70 centesimi a 4 euro e 50. In Italia costa meno. Ecco il listino

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

caffè piccolaROMA –  Quando si chiede un caffgè dovremo anche domandare quanto costa. Oppure dare prima un’occhiata la listino prezzi. Perché il costo può variare da 70 centesimi a 4,50 euro. Dipende da dove si decide di consumare la tazzina più amata  del mondo. L’osservatorio nazionale Federconsumatori, in occasione  della giornata internazionale del caffè che si celebra domani, 1 ottobre, ha fatto un check in giro per i continenti, per vedere quanto costa l’espresso nelle principali città.

Così si scopre che Lisbona è il posto più conveniente dove prendere una consumazione (70 centesimi), seguita dall’Italia (90 centesimi ) e da Bangkok (1,03 euro). Mentre Oslo è la città dove costa di più (4,50 euro); gli altri posti dove è meno conveniente prendere il caffè sono: Il Cairo e Tokyo (3,20 euro), e Sidney (3,19 euro). Ma vediamo di seguito l’elenco delle città monitorate dall’Onf dell’associazione dei consumatori:

Lisbona…………………….0,70 centesimi

Roma……………………….0,90

Bangkok…………………..1,03

New Delhi…………………1,18

Atene………………………1,40

Londra…………………….1,74

New York…………………1,80

Parigi………………………1,89

Praga………………………2

Istambul…………………..2,30

Pechino……………………2,30

Berlino…………………….2,34

Rio de Janeiro…………..2,34

Mosca…………………….2,40

Amsterdam……………..2,50

Buonos Aires……………2,66

Sidney……………………3,19

Tokyo…………………….3,20

Il Cairo…………………..3,20

Oslo………………………4,50

Conclusione? In Norvegia si può andare per motivi diversi, ma certo non per gustare un caffè!

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.