Chiamati alle urne 8,27 milioni di elettori

Ungheria, migranti: referendum per bocciare la ripartizione proposta dall’ Ue

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

ungh

BUDAPEST – Con apertura dei seggi alle sei del mattino ora locale e italiana, si vota oggi in Ungheria nel referendum voluto dal governo del nazional-populista Viktor Orban per dire “no” alla ripartizione dei migranti nell’Ue attraverso le quote stabilite dalla Commissione europea. I sondaggi prevedono una vittoria del no a larghissima maggioranza (80-90%), ma anche un’affluenza probabilmente sotto al quorum del 50% necessario a rendere valida la consultazione cui sono chiamati 8,27 milioni di elettori. Il quesito referendario recita: “Vuole che l’Ue possa prescrivere l’insediamento obbligatorio di cittadini non ungheresi anche senza il consenso del Parlamento ungherese?”

Almeno si tratta di un quesito chiaro che esige una risposta altrettanto chiara. vedremo gli esiti.

 

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.