Una capra azzannata e due disperse

Massa: assalti di lupi ai greggi nelle Apuane, allarme di Coldiretti

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Ha perso il lavoro e ha vissuto per due anni con i soldi che la sua compagna guadagnava. Ora tornera' a fare il pastore, con un gregge di 102 pecore che la Comunita' montana Val Bisenzio gli ha procurato. E' la storia 'a lieto fine' di Giovanni Apriliano, 50 anni, di origini calabresi ma da circa 30 anni residente nel territorio valbisentino. ''Ho vissuto per due anni con i pochi soldi che riusciva a guadagnare la mia compagna facendo le pulizie - ha raccontato oggi durante la cerimonia di consegna del gregge -, ora finalmente, spero in un futuro migliore. Spero che altri seguano il mio esempio e aderiscano al progetto. Ci sono tanti disoccupati e questo e' un lavoro onesto. Non fa diventare ricchi, ma permette di portare un pezzo di pane a casa. Ringrazio davvero la Comunita' Montana perche' mi ha permesso di tornare a fare il mio lavoro''. ANSA EDITORIAL USE ONLY - NO SALES

MASSA – Un gregge è stato assalito sulle Apuane ed un lupo ha fatto fa a brandelli una capra di razza garfagnina di proprietà di Rolando Alberti, pastore poeta di Guadine, frazione montana nel comune di Massa. Dei 120 capi, oltre a Carolina, la capra azzannata, se ne sono disperse altre due, mentre il gregge pascolava allo stato brado sulle alture di Gobbie, dove i predatori non erano ancora arrivati. Coldiretti lancia l’allarme: secondo uno studio del centro interuniversitario di ricerca sulla selvaggina, nel 2015 in Toscana 109 branchi di lupi hanno provocato agli allevatori 40 mila euro di danni, mentre i rimborsi della Regione hanno appena sfiorato il 10% su 281 domande di rimborso presentate.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.