Per minimizzare i costi del salvataggio

Banca Etruria: proroga della vendita delle quattro good bank, Bruxelles da il via libera

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

laterina-boschi-banca-etruria-protesta3

BRUXELLES – Teleborsa ci informa che l’UE ha formalmente concesso più tempo all’italia per la vendita delle quattro “good bank” o “bridge bank” (banche ponte) come sono state battezzate a Bruxelles. La conferma arriva dopo le anticipazioni del portavoce europeo alla Concorrenza Ricardo Cardoso.  La questione ha a che fare con le quattro banche risanate dal decreto salva-banche, in seguito alla crisi ed allo scandalo che ha investito alcuni Istituti di credito regionali (Banca Marche, Banca Etruria, CariChieti e CariFerrara). La Commissione europea ha confermato oggi di avere autorizzato formalmente la proroga dell’iter di vendita di  Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria, Nuova Carife e Nuova Carichieti, perché l’operazione “mira a massimizzare il valore delle quattro banche-ponte, in modo da minimizzare i costi per i contribuenti” e ad assicurare che “non siano necessari altri aiuti di Stato”.  Bruxelles, tuttavia, non ha voluto rendere nota la nuova data di scadenza, ribadendo la “confidenzialità” di questa informazione per proteggere l’efficacia del processo di vendita.

Tag:, , , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.