Aveva anche superato i limiti di velocità

Pisa: imbarca turisti su un bus con porta rotta e fari mal funzionanti. Autista sanzionato e scortato dalla polizia stradale

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

polizia-stradale-e-busPISA -La sicurezza dei viaggiatori è un must per la Polizia Stradale che, in Toscana, monitora l’attività delle società che gestiscono i servizi di trasporto passeggeri. Dall’inizio dell’anno, gli equipaggi della Polstrada, su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, hanno controllato più di 7.000 veicoli, garantendo così la sicurezza sulle arterie della regione. Quasi 400 sono state finora le infrazioni accertate.

Sabato sera, 8 ottobre, sulla Fi.Pi.Li, una pattuglia del distaccamento di Empoli ha notato un pullman con i fari mal funzionanti. All’interno vi erano 35 persone, quasi tutte giapponesi, sbarcate poco prima presso l’aeroporto “Galilei” di Pisa e dirette a Firenze. Alla guida  un uomo di 26 anni. Con il Police Controller, sofisticato sistema che la Polstrada ha in dotazione, gli agenti hanno accertato che il conducente, dall’inizio del viaggio, aveva superato i limiti di velocità. Inoltre, i poliziotti hanno rilevato che la porta anteriore era difettosa. Infatti, il sistema di sblocco, che va azionato in caso di emergenza, non funzionava, tant’è che la maniglia era puntellata con lo scotch. Con questo rattoppo, la porta si apriva ma poi non si chiudeva più.

Il conducente è stato sanzionato. Per offrire maggiore sicurezza ai passeggeri, i poliziotti hanno fatto da safety car al bus, ponendosi davanti allo stesso e imponendo all’autista di non superare i 50 Km/h e di viaggiare con le luci di emergenza accese. La comitiva giapponese, incuriosita per l’accaduto, non ha protestato per il ritardo. Anzi, una volta giunti a Firenze, i turisti hanno ringraziato i poliziotti, immortalando l’accaduto con gli immancabili selfie

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.