In occasione della partita con l'Atalanta

Fiorentina, 90 anni: domenica al Franchi i discendenti dei presidenti storici (Ridolfi, Picchi, Paganelli). Zarate: «Ora voglio giocare»

di Redazione - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa
Maurito Zarate con la moglie Natalie (foto dal profilo Twitter di Zarate)

Maurito Zarate con la moglie Natalie (foto dal profilo Twitter di Zarate)

FIRENZE – La festa di compleanno della Fiorentina continua. I 90 anni non sono un anniversario banale. Così, dopo la festa con tanti ex  viola celebrata il 28 agosto, domenica in occasione della gara con l’Atalanta ospiterà i familiari di presidenti e calciatori viola in attività dal 1926 al 1952, un periodo che ha visto, oltre alla fondazione del club, anche la costruzione dello stadio Giovanni Berta (oggi Artemio Franchi), l’arrivo in Serie A, l’esordio nelle competizioni europee e il primo trofeo, la Coppa Italia del 1940.

In tribuna autorità ci saranno i rappresentanti delle famiglie degli ex presidenti viola Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano, Scipione Picchi, Arrigo Paganelli e Igino Cassi, i familiari di Italo Bandini, Mario Baldini, Romeo Menti, Carlo Piccardi, Gastone Prendato e Andrea Sbrana, tra i primi a vestirei colori viola. Paolo Crescioli e Pietro Pecorini in rappresentanza della Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas e del Club Sportivo Firenze, le società sportive che unendosi dettero vita alla Fiorentina. Sempre domenica saranno allestiti tre Viola Village in Curva Fiesole, Maratona e Curva Ferrovia.

Intanto la squadra, priva ancora di alcuni nazionali, continua la preparazione: «Ora è fondamentale conquistare tanti punti nel prossimo ciclo di partite – ha detto a Premium Sport Davide Astori – Stiamo cercando soluzioni che ci rendano più imprevedibili perché rispetto all”anno scorso gli avversari ci conoscono meglio. La classifica non è il massimo però abbiamo una base solida: puntiamo a ricreare nei tifosi lo stesso entusiasmo di un anno fa». Scalpita anche Mauro Zarate: «Cercherò di giocare più possibile per aiutare la squadra, da questo periodo delicato per la mia famiglia ho imparato a essere forte, grazie anche ai tifosi. Totti? Carriera formidabile, spero di riuscire anch’io a giocare a quei livelli alla sua età».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.