Avava nascosto l'apparecchio sotto una chioma fluente

Massa: indiano porta una ricetrasmittente all’esame di patente, ma l’apparecchio si guasta. Scoperto dalla polizia stradale

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

Polizia stradale FOTOMASSA – Porta con sé una ricetrasmittente per superare l’esame di guida ma viene scoperto dai poliziotti della Stradale di Massa. Per di più, durante la prova, l’apparecchio si guasta. E’ la disavventura capitata ieri a uno straniero, nato 32 anni fa in India, residente a Brescia, che aveva ideato con cura il suo piano. Non aveva voglia di mettersi a studiare e ha deciso di procurarsi una ricetrasmittente. Per evitare che qualcuno scoprisse l’auricolare ha pensato di nasconderlo sotto una fluente chioma. Ieri, lo straniero si è recato a Massa presso gli uffici della Motorizzazione Civile per sostenere l’esame. Prima di entrare in aula ha testato l’apparecchio, che funzionava perfettamente.

I  poliziotti della Stradale di Massa, insospettiti per la presenza di un candidato residente a Brescia, si sono intrufolati nell’aula, tenendo d’occhio l’indiano. Lo hanno visto armeggiare con un cellulare, indossare l’auricolare e nasconderlo sotto i lunghi capelli. Lui ha pure chiesto alla commissione di poter cambiare banco perché il sole lo infastidiva. In realtà si voleva sedere in un punto più nascosto da sguardi indiscreti. Non gli è andata bene. Terminata la prova, i poliziotti lo hanno fermato, con l’intenzione di denunciarlo per aver truccato l’esame. Ma non lo hanno potuto fare. Lo straniero aveva commesso 21 errori, poiché la sua ricetrasmittente si era guastata. E’ tornato a Brescia, in treno, e la sua condotta è stata segnalata dalla Polstrada all’autorità giudiziaria.

 

 

 

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.