Le prestazioni in un albergo in città

Firenze: arrestati dalla polizia un italiano e un albanese, accusati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

polizia

FIRENZE – Alle prime ore dell’alba la polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip presso il Tribunale di Firenze su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un fiorentino di 47 anni e di un cittadino straniero accusati, in concorso, di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione di una giovane ragazza albanese. I due uomini sono ritenuti responsabili di aver messo a disposizione della ragazza i locali di un albergo dove farla prostituire, di averla accompagnata – sempre a tal fine – in strada ed in albergo, arrivando ad esercitare un costante controllo sulla sua attività di meretricio e ad incassarne i proventi. Tra gli episodi contestati anche quello di aver combinato un falso matrimonio della cittadina straniera con un italiano, per consentire alla donna il soggiorno regolare nel nostro Paese.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti il fiorentino, proprietario e gestore di un affittacamere, avrebbe favorito e sfruttato la prostituzione anche di numerose altre ragazze, italiane e straniere. Il cittadino straniero avrebbe organizzato quello che gli inquirenti ritengono essere il finto matrimonio della donna con un italiano – già noto alle forze dell’ordine – al solo fine di regolarizzare la sua posizione sul nostro territorio. Nei confronti del 47enne sono scattati, stamani, gli arresti domiciliari, mentre lo straniero è attualmente ricercato.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.