Fra i massimi specialisti della drammaturgia greca

Roma: è morto Benedetto Marzullo, grecista di fama internazionale, allievo di Pasquali, fondatore del Dams di Bologna

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

marzullo%20benedettoROMA – Lo storico della letteratura classica Benedetto Marzullo, grecista di fama internazionale, specialista della drammaturgia greca, padre fondatore del corso di laurea Dams dell’Università di Bologna, è morto all’età di 93 anni. L’annuncio della scomparsa è stato dato oggi dalla sua famiglia, nello stesso giorno in cui a Roma si sono svolte le esequie nella chiesa del Preziosissimo Sangue. Nato il 9 giugno 1923 a Cava de’ Tirreni (Salerno), Benedetto Marzullo studiò all’Università Firenze con il filologo Giorgio Pasquali. Iniziò nel 1953 l’attività accademica, insegnando dal 1953 nelle Università di Firenze, Padova, Cagliari, Bologna e infine di Roma Tor Vergata, dove era professore emerito di letteratura greca. Marzullo ha fondato nel 1966 la rivista Museum Criticum, pubblicandone trentacinque annate; dal 1970 faceva parte del comitato coordinatore della rivista Philologus.

Nel 1969 Marzullo promosse e guidò all’Università di Bologna quel Corso di Laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (Dams) – tra i suoi professori c’è stato anche Umberto Eco – che oggi ha prodotto numerose repliche negli Atenei italiani, e collaborò alla creazione di un’analoga e perfezionata struttura a Berlino (la Hochschule der Künste, che ingloba Architettura, Accademia di Belle Arti, Conservatorio).

Come specialista di letteratura greca, tra gli studiosi più rilevanti a livello mondiale nell’indagine sul teatro greco, ha pubblicato due Concordanze a Omero (1962), una ad Aristofane (1973). Tra le sue opere Il problema omerico (1952- 1970), La commedia classica (1955), organica scelta di traduzione ad opera di singoli specialisti, Studi di poesia eolica (1958), Frammenti della lirica greca (1967), la traduzione di tutto Aristofane (1968), traduzione e testo del Misantropo di Menandro (1959). Del 1994 è la traduzione de Il Maestro del Prometeo, per il Teatro Greco di Siracusa. Negli Scripta Minora (2 volumi, Hildesheim 2000) vi è una larga scelta di contributi (tecnici e stravaganti) che riassumono la sua vasta conoscenza del mondo classico. Nel 1993 ha pubblicato il volume I sofismi di Prometeo, considerato di fondamentale importanza per lo studio della tragedia greca.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.