Cosa fare di giorno e di sera

Week End 15-16 ottobre a Firenze e in Toscana: «Fai Marathon», eventi, concerti, teatro, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
La Chiesa di Santa Maria Maddalena de' Pazzi, compresa fra gli itinerari della FAI Marathon

La Chiesa di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi, compresa fra gli itinerari della FAI Marathon

FIRENZE

Fai MarathonDomenica 16 ottobre torna in Toscana Fai Marathon, passeggiata culturale fra monumenti, borghi e castelli.  A Firenze visita al complesso di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi e alla sala Capitolare con la Crocifissione del Perugino, all’Ospedale di Santa Maria Nuova, alla Chiesa di Santa Maria a Candeli; a Siena alla scoperta di Castelvecchio, il nucleo più antico della città posto sul colle più alto e anticamente fortificato, a Grosseto itinerario dedicato all’architetto Lorenzo Porciatti, personaggio-chiave nel processo di trasformazione dell’aspetto della città tra la fine dell’Ottocento e gli anni Venti del Novecento. Sono alcune delle visite in Toscana per la quinta edizione di Fai Marathon, giornata autunnale del Fai: una passeggiata culturale che consentirà di vedere palazzi, chiese, castelli, teatri, parchi, cortili, ma anche quartieri e interi borghi, luoghi dello sport e della produzione industriale, spesso inaccessibili al pubblico, a volte poco conosciuti oppure appena restaurati o ancora in costruzione. Tutti gli itinerari sul sito del FAI.

geneFestival delle generazioni – Si conclude sabato 15 il Festival delle generazioni, con eventi in vari luoghi della città. Sono tutti gratuiti: basta prenotarsi sul sito www.festivaldellegenerazioni.it (dove si trova anche il programma completo). Alle 10 alla Biblioteca delle Oblate con lezione per over 50 e non solo sull’utilizzo dei social. Alle Corte di Zap si parla sempre di internet e nuove tecnologie con Roberto Malfagia (ore 10), mentre al Cinema Odeon Giovanni Maria Borghi e Michele Bray presentano il progetto dell’Istituto della Enciclopedia Italiana per la diffusione e promozione del libro e della lettura (ore 10.30). Al Teatro Verdi si terrà la tavola rotonda «Lo spazio, le tecnologie, le apparenze, il terrorismo, oltre i record e oltre la felicità», con Ermenegildo Bonfanti, Leonardo Caffo, Chaimaa Fatihi, Ayomide Folorunso, Mario Morcellini, Dario Nardella, Andrea Purgatori, Giulio Sandini, Giulio Sapelli. Durante la giornata si susseguiranno presentazioni di libri, incontri (tra gli ospiti Andrea Lucchetta, Gianni Rufini, Serena Dandini) e laboratori per bambini. Alle 18 al Teatro Verdi Zygmunt Bauman parlerà di società e paure. Infine la conferenza scenica di Beppe Severgnini «Il Generatore di Generazioni», con Stefania Chiale (interviste), Marta Rizi (letture), Elisabetta Spada, in arte Kiss&Drive (musica) cinque testimoni quante sono le generazioni individuate: una per la Generazione A (nata prima della Guerra Mondiale), uno per la Generazione B (Baby Boomers, 1946-1966), uno per la Generazione X (1967-1980), una per la Generazione Y (1981-1996), uno per la Generazione Z (dal 1997).

bruBrunello e gli 11 violoncellistiSabato 15 Ottobre, al Teatro della Pergola (ore 16) gli Amici della Musica ospitano un Omaggio a Franco Rossi con ben 12 violoncellisti formatisi alla sua scuola: Mario Brunello, che li ha riuniti per l’occasione, Anna Campagnaro, Francesco Ferrarini, Jacopo Francini, Sara Nanni, Akira Ohsawa, Alfredo Persichilli, Luca Provenzani, Luigi Puxeddu, Aya Shimura, Luca Simoncini, Michele Tazzari. Tutti assieme o in vari raggruppamenti, i 12 violoncellisti propongono autori e pagine che erano particolarmente cari a Franco Rossi: Bach e Beethoven, ma anche tre nuove composizioni in prima mondiale scritte in memoria del grande violoncellista, rimandando in particolare a Beethoven e ai suoi Quartetti. Biglietti da 5 a 25 euro. La mattina alle 11.30 ci sarà «Gli interpreti raccontano la musica», un incontro-concerto che vedrà Mario Brunello e alcuni degli amici violoncellisti illustrare, con esempi dl vivo e curiosità, il programma musicale del pomeriggio (biglietto d’ingresso: 1 euro).

bruno-canino-4Bruno Canino – Il grandissimo pianista Bruno Canino si esibisce con l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta domenica 16 e lunedì 17 ottobre alle 21 all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte (piazza di Santo Stefano, accesso da via Por S. Maria; biglietti 20/15 euro, prevendite www.boxol.it e cassa dell’Auditorium, orario 10/13 – 15/21). Due serate che vedono in primo piano Mozart, col Concerto K. 449 per pianoforte e orchestra, tra le composizioni più particolari, con tre movimenti molto diversi e una contrapposizione quasi psicologica tra solista e orchestra. Con la Sinfonia n. 30 K 202, sono poi in programma la suite pianistica «Dai tempi di Holberg» di Edvard Grieg (composta in occasione del bicentenario della nascita dello scrittore e drammaturgo danese); in apertura di serata il brano “The Awakening Perception” del compositore 24enne Federico Torri.

Jessica Pratt in Lucia di Lammermoor - foto Luciano Romano_MGTHUMB-INTERNA

Jessica Pratt (foto Luciano Romano)

Rosmonda d’InghilterraSabato 15 alle 20 all’Opera di Firenze (Piazzale Vittorio Gui) ultima replica, nell’ambito del «Belcanto Festival», della «Rosmonda d’Inghilterra» di Gaetano Donizetti, rappresentata al Teatro della Pergola di Firenze nel 1834, a Livorno nel 1845 e poi caduta nel dimenticatoio fino al 1975; il raro titolo è eseguito in forma di concerto. Sul podio del Coro e dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino ci sarà Sebastiano Rolli. Rosmonda, amante del re Enrico II Plantageneto che una leggenda vuole uccisa dalla legittima consorte Eleonora d’Aquitania, sarà Jessica Pratt, mentre il tenore Michael Spyres, pure grande specialista di Belcanto, sarà Enrico e il soprano Eva Mei la gelosa Leonora. Biglietti da 10 a 50 euro in vendita anche online sul sito del teatro.

Le Cinesi al Goldoni – Al Teatro Goldoni (via Santa Maria 15) va in scena «Le Cinesi» di Manuel García, divertente opera in un atto, su un libretto di Pietro Metastasio già usato anche da Caldara e da Gluck. Venne composta nel 1831 per gli allievi dell’Accademia di Parigi nella versione originale per voci e pianoforte. L’argomento è quello eterno del teatro nel teatro e del primato fra i vari generi operistici: il drammatico, il pastorale e il buffo. A discuterne sono tre amiche cinesi, Lisinga, Tangia e Sivene, e il fratello della prima, Silango, appena rientrato dall’Europa. Interpreti, gli ex-allievi dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. Posto unico 20 euro. www.operadifirenze.it

Prosa – Al Teatro Niccolini (via Ricasoli) sabato 15 alle 20.45 e domenica 16 alle 15.45 Gabriele Lavia è regista e interprete principale de «L’uomo dal fiore in bocca» di Luigi Pirandello (info www.teatrodellapergola.com). Al Teatro di Cestello (Piazza Cestello) Anna Collazzo è protagonista della meravigliosa commedia di Agusto Novelli «Gallina vecchia», con Fulvio Ferrati, Francesco Argirò, Enrico Dabizzi, Vittoria Sammuri, Anna Umberti, Cristina Valentini; regia Paolo Biribò e Marco Toloni. Al Teatro Lumière (Via di Ripoli, 231) sabato 15 ottobre, ore 20:45 «Il Rito sull’albero sul fico» con La compagnia è Teatro Libera tutti. Spettacolo scritto da Andrea Bruni e Ilaria Mangiavacchi; con Anna Alimenti, Annalisa Vinattieri, Alessandra Taddei, Federica Toci. Musiche originali Alessandro Luchi. Scenografia Tamara Pieri. Regia Andrea Bruni, aiuto regia  Ilaria Mangiavacchi.

Il Tour di Pieraccioni, Conti e Panariello – Al Nelson Mandela Forum (Piazza Berlinguer / viale Paoli) sabato 16, domenica 16 e lunedì 17 alle 21 arriva Il Tour, lo spettacolo di Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni in cui cinema, teatro e televisione si intrecceranno per un varietà unico.

finchLe arpe celtiche e africane a Musica dei popoli – All’Auditorium FLOG la gallese Catrin Finch, regina delle arpe celtiche proveniente dal Galles, e Seckou Keita, griot e maestro di kora proveniente dal Senegal, si uniscono  in uno straordinario duetto di arpe provenienti da due mondi lontani. Lei di formazione classica, lui figlio della tradizione orale, alle prese con due strumenti dalle tradizioni millenarie: quella bardica e quella dei cantori di lode dell’Africa occidentale. Questo duo sta incantando le platee dei maggiori festival internazionali europei e sarà per il pubblico fiorentino una vera e propria rivelazione.

Concerti gratis A.Gi.MusDomenica 16 si esibirà, in un concerto dedicato a Piero Farulli, lo Scarlet Quartet, pluripremiato al Premio Crescendo 2016. Prima alle 10.30 a Firenze, per Careggi in Musica (Aula Magna del Nuovo Ingresso di Careggi, Largo Brambilla 3), poi alle 17 a Livorno, per Ospedali in Musica (Hall al Secondo piano del Palazzo di Amministrazione, Spedali Riuniti, Viale Alfieri).

I Finley e la Notte Magica da ballo al Puccini – Via le sedie sabato 15 ottobre al Teatro Puccini (Via delle Cascine 41), che diventa una grande discoteca per una sera. In prima serata suonano I Finley (21.30; ingresso 12 euro). A seguire Notte Magica «Italians do hits better» con Live Nedo & The Bello’s – Ned in Italy, DJ Set Lorenzo Magherini – Maghero DJ e Lusiano, KorOOke, e tanti gadgets.

Gospel sul sagrato – Alla Basilica di San Lorenzo sabato 15 alle 19.30 Gospel, ma anche blues e r&b, insieme ai cori One Voice Gospel e All For One. Un concerto per lanciare un messaggio universale di pace, a chiusura della rassegna Mercati in Musica. Ingresso gratuito.

ShakespeareDomenica 16 alle 17 presso Il pozzo dei desideri (Borgo Stella 19r) «Shakespeare e così sia», progetto registico di Filippo Frittelli con Federico Tassini, Filippo Frittelli e Myriam Sarro, musica Francesco Giubasso.  Ingresso libero.

Locali – Alla Menagère (via dei Ginori 8) sabato 15 suona il St. John trio con Nico Gori al sax, Franco Santarnecchi all’Hammond e Piero Borri alla batteria. Al Combo Social Club (via Mannelli 2, ingresso libero) sabato 15 alle 22 il live de I Segugi infernali del Purgatorio si accompagna il set di Dj Blasi per una serata di melodie burrose, Hip Hop e tunnel psichedelici. Alla Casa del Popolo 25 aprile, in Via Bronzino 117, domenica 16 Anna Maria Castelli alla voce e Thomas Sinigaglia alla fisarmonica presentano Sous le ciel de Paris, omaggio a Edith Piaf. Concerto + brindisi: € 10 (prenotare al 347 3621127).

Mostre – A Palazzo Strozzi c’è la mostra dell’artista contemporaneo cinese Ai Weiwei, che tanto ha fatto discutere per i gommoni rossi attaccati sulla facciata rinascimentale. Durerà fino al 22 gennaio 2017. Nelle Gallerie degli Uffizi proseguono le mostre temporanee allestite nei vari musei:
Galleria Palatina – In occasione di “Pitti Immagine Uomo 90”, fino al 23 ottobre a Palazzo Pitti c’è la mostra fotografica Karl Lagerfeld. Visions of Fashion, curata da Eric Pfrunder e Gerhard Steidl. Scatti e servizi di moda pubblicati sui più importanti fashion magazine internazionali, con qualche inedito, e foto ispirate alla mitologia classica, realizzate con tecniche varie. Il percorso, che partendo dallo Scalone del Moro si snoda attraverso le Sale della Galleria Palatina fino alla Sala Bianca e alle due Sale degli Appartamenti degli Arazzi, vuol far dialogare le dimensioni delle opere con le diverse caratteristiche degli spazi espositivi.
Tesoro dei Granduchi, a Palazzo Pitti – Fino al 2 novembre Splendida Minima. Piccole sculture preziose nelle collezioni medicee: dalla Tribuna di Francesco I de’ Medici al tesoro granducale. Come recita il suo titolo, questa mostra è dedicata ad una particolare classe di manufatti di grande valore artistico e raffinatezza, sebbene di ridotte dimensioni: piccole sculture a tutto tondo in pietre preziose, di epoca ellenistico romana, per secoli al centro dell’interesse collezionistico dei Medici e oggi in gran parte patrimonio del museo del Tesoro dei Granduchi delle Gallerie degli Uffizi. L’ingresso a queste mostre è a pagamento. Si può prenotare attraverso i siti www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it / www.uffizi.it oppure chiamando il numero telefonico di Firenze Musei 055-294883

È invece gratuita la mostra «Capolavori a Villa La Quiete, Botticelli e Ridolfo del Ghirlandaio in mostra» presso Villa La Quiete (Via di Boldrone 2, Firenze), con opere provenienti per la maggior parte dal Convento di San Iacopo di Ripoli, complesso dell’ordine laico delle Montalve. Tra le opere esposte, L’Incoronazione della Vergine e santi di Sandro Botticelli e bottega, lo Sposalizio mistico di Santa Caterina di Ridolfo del Ghirlandaio e un crocifisso di Baccio da Montelupo. Aperto solo il sabato e la domenica dalle 10 alle 19, fino al 30 ottobre. Per informazioni: 055/2756444.

CALENZANO (FI)

Sabato 15 e Domenica 16 Ottobre Mostra Internazionale Felina a Calenzano (FI), presso il Palazzetto dello Sport con orario 10-19.30. Intero 9 euro, bambini 5. Il biglietto vale anche per la mostra «Reptilia», ospitata sempre al Palazzetto. Oltre alla possibilità di vedere un grande assortimento di mici blasonati o bizzarri, ci sarà quella di aiutare i mici bisognosi delle colonie facendo una piccola donazione al banchino della locale Associazione Felina Baffi di gatto, che ha anche molti gattini da dare in adozione.

CAMPI BISENZIO (FI)

Si aprirà sabato 15 ottobre alle ore 20 nel foyer del Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio «Paella in teatro», la nuova rassegna in cui, una volta al mese fino a marzo, sarà possibile gustare il saporito piatto spagnolo, e, a seguire, vedere artisti, attori, cantanti e danzatori esibirsi in opere inedite, per provarle davanti al pubblico. L’evento, nato in collaborazione con Cafè Dante, porta in Toscana una formula che ha visto protagonisti a Roma artisti affermati quali Niccolò Fabi e Valerio Mastandrea, che provavano così i propri progetti, capendone l’efficacia reale davanti a un pubblico. Nella serata di sabato, con 20 euro sarà possibile degustare un antipasto spagnolo, un piatto di paella e bere un bicchiere di vino. Solo su prenotazione (presso il Cafè Dante, in piazza Dante 43, e presso la biglietteria del teatro, in piazza Dante n.23, telefono 055 8940864).

CERTALDO (FI)

Ogni fine settimana di ottobre a Certaldo Sagra della bistecca e del fungo porcino.

MARRADI (FI)

A Marradi domenica 16 Sagra delle castagne, con gran dispiego di specialità culinarie che prevedono castagne e marroni tra gli ingredienti.

RONTA (Borgo San Lorenzo – FI)

A Ronta sabato 15 e domenica 16 Sagra della polenta e delle castagne.

CASALE (frazione di San Godenzo – FI)

A Casale sabato 15 dalle 9 alle 19 c’è «La marronata», non solo sagra alimentare, ma occasione per conoscere la storia particolare di questo borgo appenninico.

PRATO

Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato riapre domenica 16 ottobre alle 11 con la mostra «La fine del mondo», a cura del Direttore Fabio Cavallucci con la collaborazione, oltre che del team interno, di un nutrito gruppo di advisor internazionali. opere di oltre 50 artiste e artisti internazionali e con un allestimento che si estende sull’intera superficie espositiva del museo di oltre 3000 metri quadrati. Il pubblico sperimenterà la sensazione di vedersi proiettato a qualche migliaio di anni luce di distanza, per rivedere il mondo di oggi come se fosse un reperto fossile, lontano ere geologiche dal tempo presente, con la sensazione di essere sospesi in un limbo tra un passato ormai lontanissimo e un futuro ancora distante. Lungo il percorso espositivo tutte le espressioni e i linguaggi artistici saranno interconnessi: la musica, il teatro, il cinema, l’architettura e la danza non rappresenteranno solo eventi collaterali, ma si snoderanno come momenti integranti della mostra. Ingresso libero.

Sabato 15 si inaugurano anche gli spazi di Lottozerocentro di ricerca e sperimentazione tessile, in Via Arno 10 (dalle 18 in poi); l’evento inaugurale sarà composto da una mostra che indaga l’utilizzo della materia tessile nell’arte contemporanea attraverso le opere di 13 artisti italiani e internazionali e da uno «sleep concert» lungo 12 ore, dal tardo pomeriggio alla mattina di domenica 16 ottobre.

PISTOIA

bella-e-perdutaSi chiude domenica 16 ottobre «Presente Italiano», festival dedicato alla cinematografia italiana; in programma proiezioni, omaggi, mostre e incontri. Ci sono una sezione dedicata al cortometraggio e una che celebra la commedia italiana tra gli anni Sessanta e Settanta, la mostra inedita «Lo disegnavano Jeeg Robot», che rilegge tramite 18 illustrazioni il piccolo cult di Gabriele Mainetti. Indicazione dei luoghi (sette in totale) e programma completo sul sito della manifestazione.

LUCCA

Per la dodicesima Giornata del contemporaneo sabato 15 dalle ore 16 alle ore 19 alla Sala Luigi De’ Servi  Via San Micheletto n. 3 Proiezione del Critofilm «L’Arte di Rosai» e delle videolezioni di Carlo Ludovico Ragghianti «Maestri del Novecento», con introduzione alle 16. Ingresso gratuito.

PISA

Agli Arsenali Repubblicani (via Bonanno Pisano, tel. 050 501463; – www.movimentoinactor.it – 12 /10 euro) sabato 15 alle ore 21, affiancato dagli archi del Solis String Quartet, il cantante degli Avion Travel Peppe Servillo rende omaggio alla tradizione partenopea, attraverso la rilettura di brani noti e perle nascoste, da Raffaele Viviani a Renato Carosone. Completano lo spettacolo, presentato in prima nazionale, le coreografie di Flavia Bucciero eseguite dalla Compagnia Movimentoinactor/Con.Cor.D.A.

AREZZO

Al Karemaski (Loc. Olmo 44 – Arezzo; www.karemaski.com – 15 euro soci Arci) sabato 15 alle 22  si esibisce Giovanni Lindo Ferretti.

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.