Da venerdì 21 a domenica 30 ottobre

Firenze: al Teatro di Rifredi arriva dall’Argentina «Un Poyo Rojo»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Un Poyo Rojo (foto Paola Evelina)

Un Poyo Rojo (foto Paola Evelina)

FIRENZE – Atteso lo scorso anno e annullato per l’infortunio di Luciano Rosso, arriva al Teatro di Rifredi, per la prima volta in italia e in esclusiva Un Poyo Rojo: una miscela di danza, sport, sensualità, acrobazie e comicità che declinano insieme le molteplici variazioni intorno al tema della seduzione. A partire dal movimento, senza dire una parola, il duo argentino propone,  con humour e intensa energia, di sperimentare i diversi modi di entrare in contatto e di creare una relazione.

Due danzatori-atleti-acrobati, ad arricchire il catalogo di spettacoli di mimo d’alta classe cui il Teatro di Rifredi ha abituato il pubblico. Con la vivace regia di Hermes Gaido, che lascia spazio a gustosi momenti di improvvisazione, «Un poyo Rojo» scatena una potente comicità fisica, un’irresistibile distorsione degli stereotipi maschili.

Lo spettacolo, creato nel 2008 in un hangar ristrutturato di Buenos Aires, diventato poi El Teatro del Perro, segna da allora il tutto esaurito in Argentina. Poi i nostri sono approdati per ben due anni consecutivi al Festival di Avignone Off, sempre tutto esaurito, e ancora tutto esaurito al prestigioso Théȃthe du Rond-Point di Parigi dove in questi giorni hanno ripreso le repliche interrotte lo scorso anno.

Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze tel. 055/422.03.61)

Da venerdì 21 a domenica 23 e da giovedì 27 a domenica 30 ottobre (feriali ore 21:00-festivi 16:30)

Poyo Rojo Teatro Fisico (Argentina) in «Un pyo rojo», con Alfonso Barón, Luciano Rosso, coreografia Luciano Rosso e Nicolás Poggi, regia e creazione luci Hermes Gaido, una produzione Quartier Libre Productions-Paris in collaborazione con il Florence Queer Festival

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.