In via Lutin nella chinatown pratese

Prato: due cinesi denunciati per occupazione abusiva e organizzazione di bisca clandestina

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

chinatown

PRATO – Due cinesi – una donna di 41 anni e uomo di 55 – sono stati denunciati per occupazione abusiva di immobile e organizzazione di bisca clandestina. Con loro sono stati denunciati anche 13 cittadini cinesi per partecipazione al gioco d’azzardo. L’indagine è stata condotta dagli agenti della polizia municipale pratese a seguito di una denuncia presentata dal proprietario di un immobile in via Luti – nella Chinatown pratese – in cui era attiva la bisca clandestina.

Il proprietario aveva sporto denuncia a fine estate, dopo essersi accorto che nell’appartamento non c’era più la donna cinese a cui lo aveva affittato due anni fa, ma un’altra cittadina di origine orientale. Dal momento che quest’ultima, subentrata abusivamente in subaffitto, si era rifiutata di andarsene, l’uomo ha deciso di reagire. Gli accertamenti condotti dagli appartamenti adiacenti hanno fatto emergere l’ipotesi che alla base del rifiuto di lasciare l’appartamento ci fosse il fatto che la donna gestiva una sala da gioco clandestina.

Due sere fa gli agenti della sono entrati nell’appartamento: hanno trovato 15 cinesi intenti a giocare, alcuni a carte e altri a majong, il tipico gioco d’azzardo cinese. Alla vista degli agenti i cinesi hanno cercato di nascondere carte da gioco e soldi senza riuscirci: sono stati sequestrati quasi 7 mila euro rinvenuti nascosti in vari anfratti e in un sacco di riso.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.