Testimonial Giancarlo Antognoni

Firenze: in duemila alla corsa Inferno Run. Anche Rocio Rodriguez, moglie di Borja Valero

di Redazione - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa
Rocio Rodriguez, moglie di Borja Valero

Rocio Rodriguez, moglie di Borja Valero

FIRENZE – C’era anche Rocio Rodriguez, moglie di Borja Valero, fra i 2000 partecipanti, nel parco delle Cascine, alla quarta edizione della corsa ad ostacoli Inferno Run. Più di 700 donne iscritte ed oltre 200 corridori provenienti dall’estero. Inferno Run è una gara del campionato italiano di Mud Run, competizione di 10 tappe della quale costituisce il gran finale, tenuto a Firenze. A vincere è stato Stefano Colombo, che si è aggiudicato anche il campionato, mentre nella categoria donne primo posto a Ilaria Paltrinieri (ma la vittoria del campionato va a Ginevra Cusseau, campionessa per il secondo anno consecutivo).

Tra i partecipanti, da segnalare Andrea Pacini, che ha corso la Inferno in sedia a rotelle sostenuto dai ragazzi dell’associazione Spingi la Vita,  Costantin Bostan, che ha gareggiato con una protesi, dopo aver corso la scorsa edizione con le stampelle. Insieme a loro anche cinque richiedenti asilo politico supportati dalla cooperativa Albatros. In strada  alcuni personaggi celebri, come  Justine Mattera, l’ultramaratoneta Michele Graglia, lo scrittore Folco Terzani, che ha corso scalzo. Tra i testimonial l’ex calciatore Giancarlo Antognoni: l’atleta veterano non ha corso, ma ha preso parte all’evento in supporto alla Fondazione Tommasino Bacciotti, alla quale sarà devoluta parte dell’incasso delle iscrizioni.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.