Dopo le proteste dei vigili, autisti dell'Ataf e tassisti

Firenze: vigili urbani e traffico, le dichiarazioni del sindaco Nardella e dell’assessore Giorgetti

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

vigili1

FIRENZE – Il sindaco Dario Nardella interviene nuovamente in merito alle proteste dei sindacati dei vigili urbani contro il piano di riorganizzazione del servizio che partirà dal 1 novembre: «credo si debbano avere più vigili a disposizione per le strade: lo chiedono cittadini e automobilisti, in una fase molto difficile come l’attuale questo è vitale per la città. Resta come sempre la disponibilità a  collaborare con i rappresentanti dei lavoratori – ha aggiunto – e la mia preoccupazione è rivolta al trattamento economico dei vigili: tant’è che ho insistito sul fatto che i vigili che lavorano per strada e fanno i turni devono poter guadagnare di più rispetto ai vigili che ottengono l’inidoneità al servizio esterno e stanno dietro una scrivania. Si tratta di raddoppiare da 30 a 60 euro l’indennità di disagio».

TRAFFICO – Ma oltre ai vigili protestano anche tassisti e autisti dell’Ataf contro i problemi del traffici cittadino. a questo proposito l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti : «Ho già convocato un incontro per esaminare proposte e verificarne la fattibilità e l”efficacia. Ma vorrei ricordare che i cantieri attualmente in corso servono a realizzare due linee tranviarie, grazie alle quali migliorerà la viabilità cittadina e la qualità dell”aria. Avevo già preso l’iniziativa di convocare per martedì prossimo, al termine del coordinamento dei lavori della tramvia, i rappresentanti delle due cooperative dei taxi fiorentini proprio per parlare della mobilità, anche in vista delle future modifiche legate al completamento dei cantieri della tramvia. Oggi è arrivata la richiesta di parte dei sindacati Ataf e dei tassisti per un incontro dove verificare una serie di ipotesi finalizzate al miglioramento delle condizioni della attuale viabilità. Ho quindi già convocato per venerdì prossimo un incontro insieme all’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi proprio per esaminare le proposte avanzate e verificarne la fattibilità ed efficacia».

«Certamente – aggiunge l’assessore Giorgetti – i cantieri sono impegnativi ma siamo ormai nella fase che porterà al completamento delle linee tranviarie in modo da metterle in esercizio nel febbraio 2018. Questo consentirà di modificare completamente la mobilità nel quadrante nord-ovest e contestualmente migliorare gli aspetti legati alla qualità dell’aria».

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.