L'ipotesi più probabile pare un guasto tecnico

Castelfranco di Sopra (Ar), ultraleggero caduto sul Pratomagno: aperta un’inchiesta. Il recupero dei due morti

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
Croce Pratomagno

Croce Pratomagno

LORO CIUFFENNA (AREZZO) – Proseguono le operazioni di recupero dei rottami dell’aereo ultraleggero precipitato ieri pomeriggio sul Pratomagno, tra Montrago e Modine nel comune di Loro Ciuffenna (Arezzo). Nell’incidente sono morti il pilota e il passeggero, entrambi originari di Figline Valdarno (Firenze): il maggiore dell’Aeronautica Stefano Romito, 39 anni, di stanza a Pisa, e Rodolfo Mandò, 47 anni, tecnico radiologo all’ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri. Sulla tragedia è stata aperta un”inchiesta, condotta dal pm di Arezzo Andrea Claudiani che dovrà appurare le cause dell”incidente: ad un primo accertamento sembrerebbero ascrivibili a un guasto tecnico che ha provocato l’incendio del velivolo.

A pilotare l”ultraleggero, sembra in base a quanto ricostruito, Romito, che aveva oltre 5.000 ore di volo all’attivo ed era appena tornato da Dubai. Con Mandò era partito dall’aviosuperficie Valle del Pero, nel comune di Cavriglia, dove era in corso la manifestazione ”Autumnia in volo”. Il cordoglio per la scomparsa di Mandò è stato espresso dal collegio professionale interprovinciale dei tecnici sanitari di radiologia medica delle province di Firenze, Arezzo, Prato, Pistoia, Lucca e Massa Carrara che ricorda il collega “scrupoloso, competente e disponibile con tutti” e la cui scomparsa “lascia un vuoto incolmabile”.

AGGIORNAMENTO DELLE 16,50

Sono state recuperate, grazie all’opera dei vigili del fuoco di Arezzo, le salme dei due uomini precipitati  con l’aereo ultraleggero caduto ieri pomeriggio nei boschi del Pratomagno. Domani, martedì 25 ottobre, sarà eseguita l’autopsia sui cadaveri di Stefano  Romito e Roberto Mandò, morti nell’incidente avvenuto a Modine, una  frazione di Loro Ciuffenna.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.