Per ora non si registrano danni

Firenze, terremoto: scossa di magnitudo 3,9 con epicentro fra Castelfiorentino e Certaldo. Molte telefonate ai vigili del fuoco

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

single_event_google

FIRENZE – Un terremoto di magnitudo 3.9 è stato registrato nella provincia di Firenze fra Castelfiorentino e Certaldo alle ore 18,53. Sul sito dell’Istituto nazionale di geofisica è segnalata altra scossa precedente di minore entità, magnitudo 2,2. La scossa è stata avvertita distintamente a Firenze e in provincia, ma dalle prime informazioni tante le telefonate ai vigili del fuoco ma non risulterebbero danni. A scopo precauzionale e per tranquillizzare la popolazione il comando provinciale dei vigili del fuoco di Firenze sta inviando a San Casciano val di Pesa, zona dalla quale sono arrivate gran parte delle telefonate, un’unità di comando locale con due squadre operative.

AGGIORNAMENTO DELLE 20,45: Rallentamenti, con ritardi fino a un’ora e qualche cancellazione di treni regionali, sulla linea ferroviaria Empoli-Siena, a causa della scossa di terremoto avvertita in provincia di Firenze. Secondo quanto spiega Ferrovie dello Stato i problemi si sono registrati a causa del danneggiamento di alcuni impianti elettrici in località Granaiolo, nel comune di Empoli (Firenze). I tecnici delle Ferrovie, poco dopo le 20.00, sono riusciti a sistemare gli impianti e la circolazione dei treni è tornata alla normalità. Qualche problema è stato registrato anche ad alcuni passaggi a livello che sono andati in tilt sempre per il problema a Granaiolo. Intanto viene confermato che soprattutto nella zona di Castelfiorentino e in altri comuni dell”Empolese, in molti sono scesi in strada per poi rientrare nelle loro abitazioni e negli uffici. La Protezione civile della città metropolitana, che ha aperto la sala operativa, segnala che non risultano esserci danni a cose o persone.

AGGIORNAMENTO DELLE 22,15: La scossa di terremoto ha fatto partire l”allarme a Palazzo Pitti ma, come confermato dal direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, non si sono registrati danni alle opere d’arte. «L’allarme, presumibilmente, è partito per le vibrazioni delle finestre in varie zone della residenza medicea – spiega – ma, prima attraverso le videocamere poi con personale sul posto, abbiamo verificato che non ci sono stati danni». Ai controlli alla Galleria degli Uffizi, invece, ha partecipato lo stesso direttore verificando di persona che non c’erano problemi: tranquilli tutti alle Gallerie degli Uffizi non è successo nulla.

A Barberino Val d”Elsa, dov’era in corso il Consiglio comunale, quando la terra ha tremato i consiglieri sono usciti tutti in strada. Poi la seduta è ripresa dopo qualche minuto.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.