Non contagiosa, non prevista la profilassi

Meningite, Viareggio (Lu): molto grave insegnante 52enne, ricoverata a Livorno

di Redazione - - Cronaca, Salute e benessere, Top News

Stampa Stampa
foto da sito asl livorno

foto da sito asl livorno

VIAREGGIO (LUCCA) – Un’insegnate di 52 anni è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Livorno per meningite. Alla donna, residente a Viareggio, è stata diagnosticata una meningite pneumococcica di tipo purulento. Si tratta di una forma di meningite che non presenta particolari rischi di contagio  e per questo motivo, a differenza della forma meningococcica, non è stata prevista la profilassi obbligatoria per coloro che sono stati a contatto con la donna. Le sue condizioni sono considerate molto gravi: dopo il ricovero all’ospedale Versilia e la 52enne è stata trasferita a Livorno.

ASSESSORE – La situazione in toscana continua a essere preoccupante, le Autorità sanitarie, Presidente Rossi e Assessore Saccardi in testa, non riescono ad arginare questo vero e proprio flagello, che colpisce in particolare la Toscana, ma invece si trova il tempo e il modo di organizzare iniziative inopportune e criticabili che non c’entrano niente con l’attività sanitaria. E’ di ieri la notizia che a Firenze un’assemblea di medici convocata con invito email della direttrice generale dell’ospedale di Careggi, dr.ssa Calamai, si è trasformata in un’assemblea per il Si al referendum costituzionale, con presenti un deputato del Pd e l’assessore alla salute della Regione Toscana. In barba al rispetto della correttezza e della legalità di cui si vantano i responsabili della Regione.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.