Appello al rappresentante dello Stato, Alessio Giuffrida

Migranti, il presidente Anci Toscana (Biffoni del Pd) e Nardella (sindaco di Firenze) scrivono al prefetto: «Stop arrivi, non ce la facciamo più»

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa
Il neo sindaco Matteo Biffoni

Il sindaco di Prato e presidente Anci Toscana, Matteo Biffoni

FIRENZE – «La grande maggioranza dei Comuni toscani ha sempre assicurato il proprio fattivo impegno, in collaborazione con i prefetti. Devo però segnalare che la situazione, dopo l’arrivo degli ultimi 600 profughi, è arrivata ormai oltre i limiti di saturazione». Lo scrive il presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato Matteo Biffoni, in una lettera al prefetto Alessio Giuffrida in merito agli arrivi di migranti in Toscana, chiedendo che siano rispettate le quote.

Alessio Giuffrida, prefetto di Firenze

Alessio Giuffrida, prefetto di Firenze

«La Toscana – aggiunge Biffoni –  ha oggi una presenza di richiedenti asilo superiore del 12% rispetto alle quote assegnate, contrariamente a molte altre Regioni che sono sotto la loro soglia; questo può comportare il serio rischio di tensioni sociali, fenomeno che è nell’interesse di tutti scongiurare e comporta un aggravio sui territori che mette in seria difficoltà le amministrazioni comunali». Anche il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha inviato una lettera al prefetto per sollecitare il ministero a non inviare altri richiedenti asilo in Toscana.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.